Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Ardenza Ciampino, si presenta mister Micheli: "Lavorerò sui valori"

Parla il nuovo tecnico aeroportuale: "Ho molta voglia di lavorare che spero di trasmettere alla squadra"



Mauro Micheli con la maglia dell'Ardenza CiampinoMauro Micheli guiderà l'Ardenza Ciampino nella prossima stagione quando la squadra della società presieduta da Del Tutto, Onorati e Tomaino prenderà parte, per il secondo anno consecutivo, al campionato cadetto.  

Nella serata di sabato 30 maggio la società ciampinese ha annunciato il nome del nuovo tecnico della prima squadra, Mauro Micheli, un allenatore che nella sua prestigiosa carriera ha sempre saputo distinguersi per le sue note competenze e la sua professionalità. 

Tra le mura del PalaTarquini, Micheli ha espresso le prime considerazioni sul suo arrivo sulla panchina dell’Ardenza Ciampino e sulla prossima stagione da disputare per la quale è già al lavoro insieme con la presidenza e la dirigenza della società. 


Mister Micheli, le diamo innanzitutto con piacere il benvenuto e le chiediamo le prime impressioni sulla società.

"Sono davvero contento di essere qui anche perché mi trovavo in un momento della mia vita professionale in cui volevo effettuare un cambiamento importante e questa scelta ne è una chiara dimostrazione. In passato, da tifoso e da spettatore, ho assistito spesso a partite qui al Palazzetto ed in ogni occasione ho sempre gradito l’ambiente e l’atmosfera che si creava. Sono stato contattato dalla società nei giorni scorsi e nell'arco di un paio di incontri abbiamo raggiunto una unità di intenti." 


È già lavoro per dare forma alla nuova rosa dell’Ardenza Ciampino. Cosa può anticiparci al riguardo?

"Faremo di sicuro una squadra buona e che possa raccogliere soddisfazioni. Capire dove potremo arrivare è senza dubbio prematuro sia perché ad oggi non sappiamo di preciso quale sarà la rosa sia perché non conosciamo ancora quale sarà la composizione del girone ed il tipo di squadre che verranno allestite dai nostri avversari. Adesso è impossibile fare proiezioni o parlare di obiettivi ma ciò che è certo è che faremo appunto una buona squadra." 


La squadra è in costruzione ma quali aspetti sono peculiari nella sua ottica al fine di creare un gruppo di qualità?

"Lavoro molto sui valori. Una persona deve essere innanzitutto un uomo e poi un giocatore. Se facciamo una squadra di uomini, riusciamo a fare una squadra se invece si crea una squadra di buoni giocatori questa rimane tale e alla fine non raggiungerà gli obiettivi preposti. In primo luogo cercherò quindi di creare un gruppo unito e affiatato composto da uomini che lottano insieme e solo a quel punto le qualità tecniche di ognuno di loro potranno fare la differenza." 


Mister Micheli, le auguriamo buon lavoro. Con quale riflessione concluderebbe la sua presentazione?

"Ho molta voglia di lavorare che spero di trasmettere alla squadra ed inoltre mi auspico di poter avere un gruppo che possegga orgoglio e che lotti, caratteristiche che contraddistinguono oltretutto le persone che ci circondano e che mostrano continuamente il loro affetto nei confronti della società."