Notizie

Armini stende l'Urbetevere nella seconda frazione. La Lazio di Zuccarini esulta

I biancocelesti con questa vittoria si regalano il primo posto nel girone B



URBETEVERE - LAZIO 0 - 1 

MARCATORI 5’st Armini (L)

URBETEVERE Lori, Orano, Rossi (21’st Appetecchia), Califano (23’st Visconti), Serri, Quadrelli (13’st Chilà), Malorni (6’st Di Ponti), Orsili (10’st Evangelista), Serafini, Canestrelli, Pepe (1’st Chiurco) PANCHINA Marchini ALLENATORE Brunelli

LAZIO Cirillo, Mengoni, Ventucci (11’st Attia), Dutu, Armini, De Angelis, Cerbara (14’st Napolitano), Di Fazio (29’st Vespa), Nicodemo (26’st La Spada), Siclari (3’st Putti), Rosi (16’st Marzi) PANCHINA Sanfilippo ALLENATORE Zuccarini

ARBITRO Petrov di Roma 1

NOTE Ammoniti Orano. Angoli 3 - 4 Rec. 0’pt - 4’st


Urbetevere - Lazio ©GAZZETTAREGIONALEBella vittoria per la Lazio di mister Zuccarini che, grazie alla rete di Armini in avvio di ripresa, riesce ad imporsi nello sfida con l’Urbetevere, regalandosi il primo posto nel girone B del Torne Serilli. Ottima la prova delle giovani aquile, con l’unico rimpianto di aver sprecato troppo sotto porta, tenendo vive le speranze dell’Urbetevere fino all’ultimo secondo di gioco. Troppo rinunciataria invece la formazione di Brunelli che solamente nel finale di match è riuscita ad impensierire la formazione avversaria. 

PRIMO TEMPO Dopo il fischio iniziale del signor Petrov di Roma 1 parte il match, con l’Urbetevere che nei primi minuti sembra voler prendere il mano il pallino del gioco, ma la Lazio dimostra in più di occasioni di poter impensierire la retroguardia di mister Brunelli sfruttando la rapidità di Nicodemo e Rosi. Proprio sui piedi di Nicodemo capita la prima occasione importante del match: al 16’ capitan Di Fazio pesca in verticale l’inserimento del numero 9, che da ottima posizione cerca la porta con una girata al volo, ma la sfera termina alta sopra la traversa. Poco dopo ancora grande occasione per i biancocelesti. Rosi riceve palla al limite dell’area di rigore, con tenacia riesce a resistere alla pressione della difesa e di destro calcia in porta di potenza, Lori è molto attento e allungandosi sulla sua sinistra riesce a deviare la sfera in corner. Le due occasioni in rapida successione galvanizzano la Lazio che al 22’ sfiora nuovamente il gol con la conclusione dalla distanza di Dutu che termina di un soffio sul fondo. Nel finale di primo tempo la Lazio continua a spingere alla ricerca della rete, ma l’Urbetevere si difende con tenacia e senza recupero il direttore di gara manda le due squadra all’intervallo sul risultato di 0 - 0.     

SECONDO TEMPO La Lazio inizia a mille la ripresa e dopo 5’ si porta meritatamente in vantaggio. Corner dalla destra, la sfera arriva ad Armini che con un destro potentissimo insacca il pallone in rete. Gli aquilotti continuano a spingere e poco dopo sfiora il raddoppio con una punizione molto insidiosa di Di Fazio che Lori è bravissimo a deviare in calcio d’angolo. Al 20’ ancora Lazio ad un passo dalla rete: sugli sviluppi di una punizione di Di Fazio il pallone viene deviato e termina sui piedi di Nicodemi che in equilibrio precario calcia in porta, ma Lori è ancora strepitoso e in due tempi sventa il pericolo. L’Urbetevere prova a reagire nel finale e al 27’ ha una buona occasione per trovare il pareggio. Chilà si invola come un treno sulla destra, entra in area ma invece che cercare i compagni meglio posizionati al centro dell’area, prova la conclusione da posizione defilata non riuscendo ad inquadrare lo specchio della porta. Negli ultimi minuti l’Urbetevere ci prova ma la Lazio si difende con grande determinazione e dopo 4’ di recupero il direttore di gara dichiara chiuso l’incontro. Vittoria meritata per la Lazio che grazie ad una prestazione più che positiva riesce a sconfiggere l’Urbetevere e a qualificarsi come prima nel girone B.