Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Arriva la vittoria per il Gaeta, ma che spavento!

I biancorossi prima prendono il largo segnando quattro reti poi rischiano di andare alla deriva: con il Monte San Giovanni Campano finisce 4-3



30a Giornata
4 - 3

MARCATORI 22’pt e 32’pt Fanelli (G), 45’ pt e 8’ st Infimo (G), 9’st Capellino (MSG), 21’st Sacco (MSGC), 24’ st Sciucco (MSGC)

POL. GAETA Venditti, Pellino, DiTullio, Incitti, Di Emma, Del Brocco, Mazza (39’st Carpisassi), Leccese (27’st Conte), Spila (23’st Marotta), Fanelli, Infimo PANCHINA Fiorini, Colozzi,Noce, Sinico ALLENATORE Melchionna

MONTE S. GIOVANNI C. Ciocca,Testa (10’st Loffredo), Sciucco, Sperduti, Paglia, Di Vona, Capellino, Kanku(15’st Onorati), Cretaro, D’Aguanno, Sacco PANCHINA Nardozzi, Bragaglia, Coratti, Grossi ALLENATORE Mazzocchi

ARBITRO D’Antoni di Ciampino

ASSISTENTI Robustelli di Albano Laziale, D’Ilario di Roma 1

NOTE Gara a porte chiuse. Ammoniti Pellino, Del Brocco, Di Vona. Angoli 1-5. Rec. 1'pt - 3'st.

Image title


Il Gaeta per una domenica mutua la famosa “Pazza Inter” prima portandosi in vantaggio per quattro reti a zero sul Monte SanGiovanni Campano e poi rischiando seriamente il clamoroso pareggio. Il tutto accade in una soleggiata mattinata primaverile al Comunale di Sperlonga, allorchè le due formazioni danno vita ad una gara non certo povera di emozioni e rocambolesca, il cui risultato è rimasto in bilico sino all’ultimo secondo di gioco. Che la squadra ciociara non sia affatto timorosa, anzi il contrario, lo si vede subito fin dalle primissime battute di gioco. Già al 3’ prova la conclusione Capellino ma Venditti si fa trovare pronto e devia in angolo. Al 10’ sugli sviluppi di un calcio piazzato cross di Sciucco e Cretaro tutto solo può colpire di testa. Il pallone termina oltre la traversa. Sessanta secondi dopo arriva la risposta del Gaeta con Mazza il cui efficace tiro impegna a terra Ciocca. Al 16’ ospiti vicinissimi al vantaggio con un grandissimo tiro dalla distanza di Kanku che va colpire il palo e poi torna in campo. Passano due minuti e questa volta sul fronte opposto è Fanelli ad avere una buona opportunità per battere a rete  ma il capitano calcia alto. Davvero molto determinata la squadra di Mazzocchi. Al 22’ fallo su Infimo al limite dell’area. Batte Fanelli ed il pallone finisce nel sacco con Ciocca che resta a guardare. Al 29’ il Gaeta potrebbe raddoppiare con Spila ma il portiere del Monte San Giovanni Campano riesce a salvare. Al 32’ Infimo serve molto bene Fanelli sulla cui conclusione salva il portiere ospite. Sulla prosecuzione dell’azione Di Tullio subisce fallo in area. L’arbitro assegna il penalty che Fanelli realizza. Al 37’ sgroppata sulla destra di Infimo strattonato anche per la maglia. L’attaccante con eleganza si libera di un paio di avversari e poi serve al centro un prezioso assist ma non c’è nessuno dei suoi compagni. L’arbitro concede un minuto di recupero. Rapida ripartenza del Gaeta con Infimo che supera un avversario, evita il portiere e mette in rete. E’ il gol del 3 a 0 sui cui si chiude un  primo tempo abbastanza equilibrato, con i padroni di casa che hanno avuto però più occasioni. In avvio di ripresa è ancora la squadra di Melchionna a spingere e a portarsi in attacco. Al 7’ un ottimo scambio Fanelli-Infimo si conclude con il tiro al volo in semi rovesciata del centravanti da favorevole posizione che però finisce alto. Un minuto dopo Infimo viene lanciato, supera Paglia e poi di piatto con precisione firma la sua doppietta. 4 a 0 per il Gaeta dunque. Nemmeno il tempo di esultare che il Monte San Giovanni Campano riduce lo svantaggio con Capellino, autore di un dribbling in area e poi di una secca conclusione che supera Venditti. Al 13’ ripartenza tutta di prima dei ciociari con Capellino che si presenta davanti a Venditti il quale riesce a parare. Altra opportunità per gli ospiti al 20’ con Cretaro ma anche in questo caso risulta efficace l’intervento del portiere gaetano. La gara è cambiata radicalmente, con l’iniziativa ora  sempre in mano al  Monte San Giovanni Campano. Si sgola in panchina Melchionna. Al 21’ Sacco dalla distanza sorprende Venditti con un pallonetto. E’ superfluo evidenziare come ora più che mai gli ospiti credano nel recupero del risultato. E al 24’ ancora dalla distanza nuova rete per il Monte San Giovanni Campano. Venditti è scavalcato dal tiro di Sciucco. I biancorossi non riescono a tener palla, a reagire, né tantomeno ad imbastire azioni degne di rilievo. Al 38’ D’Aguanno su calcio piazzato sfiora il gol che avrebbe significato pareggio. Il direttore di gara dice che sono tre i minuti di recupero. Al 46’ Infimo potrebbe mettere la parola fine alla contesa ma Ciocca è bravo a respingere. Il Monte San Giovanni Campano chiude pericolosamente all’attacco la gara. Il match si chiude con la vittoria per 4 a 3 di un Gaeta che dopo i primi positivi minuti, si è spento per tutta la ripresa, favorendo così il prepotente ritorno degli avversari a cui comunque va il merito di averci sempre creduto fino alla fine.