Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Aspettando Lepanto - Città di Ciampino: a tu per tu con Bianchi e Cececotto

I presidenti delle due corazzate del girone C ci parlano del big match del Fiore



Il momento tanto atteso sta per arrivare. Ancora pochi giorni e sarà Lepanto Marino - Città di Ciampino. É la sfida che tutti attendono da questa estate, da quando i due club hanno iniziato a sfidarsi a suon di acquisti per allestire due vere e proprie corazzate. Le due compagine hanno finora rispettato i pronostici e in classifica sono distanziate da un solo punto. Grande merito va ai presidenti Bianchi e Cececotto che in questa intervista ci parlano di questo attesissimo derby.  


Presidente siamo arrivati alla partita tanto attesa. Con che stato d’animo si avvicina alla gara? Antonio Paolo Cececotto

Bianchi: “É certamente una partita molto importante per questa fase della stagione. Sicuramente è più sentita rispetto alle altre sfide, perché è un derby e perché tutti gli addetti ai lavori parlano di questa partita praticamente dall’inizio del campionato. Bisogna però pensare che, qualsiasi cosa accadrà domenica, dopo ci saranno ancora moltissime partite da disputare, il campionato è lungo”.  

Cececotto: “Arriviamo alla gara con tranquillità, anche perché è ancora presto per pensare che possa essere decisiva per la classifica. Sicuramente giochiamo contro una squadra importante da affrontare con molta attenzione”. 


Che match si aspetta?

B: “Ai miei ragazzi ho chiesto di giocare con il cuore e con intelligenza. Giocando in casa possiamo avere un piccolo vantaggio, anche se siamo consapevoli della forza del Città di Ciampino. Penso sarà una bella partita e noi ci faremo trovare pronti all’appuntamento”. 

C: “Mi aspetto una gara molto aperta. Conosco Santececca che è un allenatore che ha sempre fatto giocare bene le sue squadre. Noi siamo una formazione molto offensiva che segna molto, quindi mi aspetto una gara tra due squadre che si affronteranno a viso aperto”.    


Pensa che il risultato potrà essere decisivo per stabilire le gerarchie del girone? 

B: “Sarà sicuramente importante in questa fase del campionato, anche perché arriviamo alla gara distanziati di un solo punto. Dopo però affronteremo altre gare difficili, quindi non penso che il risultato di domenica possa stabilire quale sarà la squadra a trionfare nel girone. Sicuramente la gara di ritorno sarà più determinante ai fini della classifica, considerando che la giocheremo a poche giornate dalla fine e in quel caso il risultato potrebbe davvero fare la differenza”. 

C: “No, anche perché è riduttivo pensare che per la vittoria del campionato sia una corsa a due tra Città di Ciampino e Lepanto. Ci sono squadre importanti come il Sermoneta, il Cori che possono insidiare le posizioni di vertice. Anzi ritengo che sarà ancora più importante il prossimo turno di campionato, che potrebbe permette alle due squadre sopracitate di accorciare il gap dal primo posto. Il tutto senza dimenticare la Vjs Velletri che è partita senza fare grandi proclami, ma che sta dimostrando di essere una buona squadra”. 


Stefano BianchiUn’eventuale sconfitta avrebbe delle conseguenze in vista del mercato ormai alle porte? 

B: “Non credo. Noi siamo soddisfatti della nostra rosa. Dall’inizio del campionato abbiamo valutato i nostri giocatori e pensato eventualmente dove poter intervenire in sede di mercato. Questo però è un discorso che prescinde dalla sfida con il Città di Ciampino e a cui penseremo dal 2 dicembre”. 

C: “Non penso. Abbiamo fatto un grande mercato in estate e i risultati finora ci stanno dando ragione. Abbiamo un grande gruppo con diverse alternative di qualità”.  


Guardando alla squadra avversaria, qual è il giocatore che teme maggiormente? 

B: “Io non parlerei di un giocatore nello specifico. Oggettivamente il reparto offensivo del Città di Ciampino è di spessore, ma è in generale una squadra forte che bisogna affrontare con estrema attenzione. Se dovessi fare un nome direi Tornatore, perché è un grande attaccante che sta segnando moltissimo, ma in realtà, ripeto, è tutta la squadra ad essere di alto livello”.  

C: “Il presidente Bianchi costruisce sempre rose di spessore. Mi risulta quindi difficile indicare un singolo dato che hanno diversi giocatori importanti. Penso a Binaco, Sbraglia, La Forgia, Bianchi, tutti calciatori di grande livello, abituati a giocare anche in categorie superiori. Oltretutto hanno un allenatore di grande esperienza come Satececca”.    


Secondo lei cosa potrebbe fare la differenza? 

B: “Un piccolo vantaggio potrà essere il fatto di giocare in casa, così come potrebbe essere importante l’esperienza di mister Santececca. Penso però che sarà il carattere e il cuore che faranno la differenza. Sono partite che bisogna affrontare tutti uniti, i giocatori dovranno scendere in campo come se fossero un solo uomo, senza mai mollare fino al triplice fischio finale. É un derby e noi metteremo in campo tutte le nostre forze per conquistare i tre punti. Sono contento di affrontare una gara così sentita contro una squadra forte come il Città di Ciampino, perché di sicuro sarà un grande spettacolo”.   

C: “Penso che affrontare la gara con tranquillità sarà molto importante. In tal senso ho visto bene i nostri ragazzi negli allenamenti, mi hanno trasmesso grande serenità. Sarà una grande partita”.