Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Astrea, per la Juniores sarà Mastrodonato bis. Il tecnico punta ai playoff

Dopo aver sfiorato i play off, Mastrodonato ci riprova contando sui giovani rinforzi. Tutto questo senza perdere di vista la prima squadra.



Anche per i suoi Juniores Nazionali l'Astrea ha scelto la continuità. Mister Quintiliano Mastrodonato infatti guiderà la panchina, quest'anno '97, per la seconda stagione consecutiva, investito della piena fiducia da parte del club sportivo delle Fiamme Azzurre.

Image title"L'obiettivo? Centrare almeno i play off" scandisce mister Mastrodonato con sicurezza e la disinvoltura tipica del carattere aperto e franco col quale ha saputo conquistare i suoi ragazzi e condurli in quinta posizione, perdendo l'accesso ai play off solo per un soffio. Il tecnico non teme di sbilanciarsi e ragiona della prossima stagione in base a quanto prodotto nell'ultima e alla rosa che sta prendendo forma in questi giorni di preparazione.

Juniores-Prima Squadra. Un rapporto stretto e simbiotico quasi in ogni club, a maggior ragione all'Astrea, dove i dirigenti stanno puntando tantissimo sui giovani, perno anche della compagine di Rambaudi. Come vive questo rapporto mister Mastrodonato? E quanto risente del peso e della responsabilità di dover gestire una 'squadra-vivaio'?"Certo - ammette il tecnico - qualcosa mi ha tolto il dover far salire dei giocatori in prima squadra, ma non dimentichiamoci che la loro prospettiva è questa e devo adattarmi. Del resto - prosegue Mastrodonato - il fatto che molti dei miei ragazzi faranno parte della rosa della prima squadra è anche questo il coronamento di una stagione positiva".

Il rapporto con mister Rambaudi. C'è affinità tattica fra due tecnici che lavorano a due gruppi diversi ma ad un progetto comune e in continuità?
"C'è stima reciproca e la volontà, pratica, di condurre in futuro gli allenamenti in comune. Tuttavia - ragiona il mister - Rambaudi ha un'impostazione offensiva del gioco, della quale devo certamente tenere conto. Nulla impedisce tra l'altro al suo 4-5-1 dello scorso anno di trasformarsi in un 4-3-3 nel prossimo campionato che certamente influenzerà anche il mio modulo".

Che squadra troveremo ai nastri di partenza?
"Una squadra giovane - scandice Mastrodonato - È un gruppo di '97 al quale aggregheremo addirittura tre-quattro '98". Quanto ai nuovi arrivi: "I '98 sono naturalmente alcuni degli Allievi che quest'anno hanno vinto il campionato - spiega il tecnico - quanto agli altri, ci sarà tanta qualità. Infatti oltre ai '97 già del nostro team, sono in arrivo atleti da club importanti come Savio, Urbetevere, Vigor Perconti e Tor di Quinto".

Questo il quadro proposto da mister Quintiliano Mastrodonato. Un quadro convincente per un obiettivo, la zona play off, che se inizialmente, a qualcuno, avrebbe potuto sembrare ottimistico a questo punto pare decisamente alla portata, se non addirittura prudente.