Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Atletico Morena: vittoria netta con la Roman

Il difensore Gazzella analizza la partita e il prossimo turno di campionato



Danilo GazzellaL’Atletico Morena rafforza il suo terzo posto solitario vincendo (come da pronostici) la gara interna con la Roman per 3-0. «All’andata avevamo sofferto contro quell’avversario – ricorda Danilo Gazzella, 25enne difensore esterno all’occorrenza anche centrale – soprattutto per un evidente calo di concentrazione che ci aveva portato dall’iniziale 3-0 a nostro favore fino al 2-3 conclusivo. Stavolta le cose sono andate diversamente nonostante avessimo alcune assenze tra squalifiche e infortuni, abbiamo gestito tranquillamente il match conquistando tre punti importanti. Approfitto di questa occasione per ringraziare i nostri tifosi organizzati degli East End che ci sostengono in tutte le partite». L’Atletico Morena è andato al riposo già sul 3-0 grazie alla doppietta di un Balestrini in gran forma e alla splendida rete dell’esterno sinistro Mattei. La squadra dei patron Enzo e Mauro Fabrizi rimane al terzo posto solitario in classifica, sempre a -5 dalla Pro Roma seconda e con un vantaggio aumentato sulla quarta che ora è la Vivace Grottaferrata (a -4 dai capitolini). «Ma noi non dobbiamo pensare agli altri per rendere al meglio – sostiene Gazzella -, d’altronde siamo una neopromossa e stiamo facendo un buon campionato. Mister Aquilanti sta concedendo fiducia a molti elementi del nostro gruppo, segno che il livello medio della squadra è buono anche se siamo davvero tanti (28 giocatori in rosa, ndr) e non è semplice per lui fare delle scelte». Nel prossimo turno i biancocelesti capitolini saranno ospiti dell’Atletico Lariano ultimo in classifica. Gazzella sarà assente per squalifica (era diffidato e ha rimediato un “giallo”), ma invita l’ambiente a non dare nulla per scontato. «In queste categorie nessuno ti regala nulla, non sarà una gara semplice – dice il difensore – Dobbiamo andare a Lariano e metterci la giusta determinazione, prendendo con le molle l’avversario. Non possiamo commettere errori se vogliamo migliorare ancora la nostra classifica».