Notizie
Categorie: Altri sport

B - Netta vittoria della Luiss contro la Dynamic Venafro

La squadra universitaria abbandona l’ultimo posto con una prestazione maiuscola al PalaLuiss



ASD LUISS – DYNAMIC VENAFRO 102-53 

LUISS Faragalli 8, De Dominicis 6, Chiatti 3, Beretta 5, Sanguinetti 4, Ramenghi 16, Marcon 13, Rambaldi 27, Miriello 8, Gorrieri 12 ALLENATORE Paccariè 

DYNAMIC VENAFRO D’Amico 9, Durante, Loughlimi 2, Capuano, Minchella 11, Tamburrini 12, Brusello 2, Fossati 6, Chiari 11, Montanaro ALLENATORE Mascio 

Uno scatto dal matchSabato pomeriggio, alle ore 18, al PalaLuiss è andato in scena un autentico scontro salvezza tra la squadra universitaria e il Dynamic Venafro. Dopo le prime sei giornate del campionato di Serie B le due squadre si trovavano appaiate, seppur in compagnia di altre avversarie, all’ultimo posto del girone C a quota 2 punti: la necessità di smuovere la classifica pesava come un macigno. Con una vittoria schiacciante e, soprattutto, una prestazione davvero convincente è stata la Luiss ad avere la meglio, mettendosi alle spalle le quattro sconfitte consecutive che avevano lanciato qualche campanello d’allarme sulla reale consistenza del roster. Il passivo finale rispecchia in pieno l’andamento della gara, con la Luiss sempre in pieno controllo del match e Venafro arrendevole per larghi tratti dell’incontro. In casa molisana adesso la situazione inizia a farsi preoccupante: l’entusiasmo per la vittoria casalinga ottenuta un mese fa nel derby contro Isernia è soltanto un ricordo e tornare a casa con una sconfitta così pesante non farà certo bene al morale del gruppo. I primi dieci minuti di gioco non sembrano preannunciare un finale tanto largo, anche se le triple di Rambaldi, Faragalli e Gorrieri mostrano subito la “mano calda” da tre punti dei padroni di casa, una costante decisiva nell’arco della gara. La giornata straordinaria di Rambaldi (MVP con 27 punti) e la concretezza di Marcon e Ramenghi, protagonista nel terzo quarto di una schiacciata memorabile, sono state le armi vincenti di una partita interpretata al meglio dagli universitari. Nel secondo quarto Tamburrini, il migliore degli uomini di Mascio, prova a tenere in partita gli ospiti ma la superiorità della Luiss è schiacciante: capitan Faragalli realizza la seconda tripla personale, Rambaldi la mette dentro da ogni posizione e le triple finali del giovanissimo Miriello e di Chiatti non lasciano scampo agli avversari. Si va al riposo sul +19, parziale che non sembra neanche riflettere appieno il divario tecnico tra le due squadre, almeno per quanto dimostrato sul parquet del PalaLuiss. Ma il tempo è galantuomo e nella seconda metà dell’incontro, complice l’eccessiva arrendevolezza della squadra molisana, la Luiss non si limita ad amministrare ed incrementa il vantaggio fino all’ultimo possesso. Il punteggio finale è da incubo per Venafro: finisce 102-53 per gli universitari, che abbandonano così l’ultimo posto in classifica e possono guardare con rinnovato ottimismo al prosieguo della stagione.