Notizie
Categorie: Altri sport

B1 - Hydra, trasferta difficile in casa del Lagonegro

La neo capolista affronterà in Basilicata una delle candidate per la vittoria finale del campionato



Hydra VolleyDopo aver accantonato con molta tranquillità la partita infrasettimanale con Brolo, e di conseguenza riappropriatasi della vetta della classifica,l'Hydra Volley sabato è attesa da un delicato incontro in terra lucana, contro la Basi Grafiche Lagonegro, una delle candidate alla vittoria finale del girone.L’Hydra dovrà scendere in Basilicata forte delle proprie certezze, fatte di un gioco bello ed armonioso,  che vede nella qualità dei suoi protagonisti in campo l‘espressione di quanto riesce a sviluppare, qualità che ha fruttato finora la vittoria di sette partite su sette giocate,collocandola in vetta alla classifica.Dovrà continuare a costruire le sue partite su quelle percentuali alte nei fondamentali che finora le hanno arriso, quali la ricezione e il muro, in modo poi da poter consentire al regista Quartarone di distribuire con piùfacilità il gioco verso i propri attaccanti e respingere al mittente gli attacchi insidiosi. Un ruolo fondamentale potrà giocare anche la panchina di cui dispone lasquadra pontina, consentendo, come è stato fino ad ora, al coach Pozzi dicambiare in corsa uomini e a volte anche gioco in funzione delle proprie necessità.Dall’altra parte della rete, pur essendo indietro di ben 8 punti, la formazione del Lagonegro è squadra molto ostica, soprattutto tra le muradi casa, costruita per cercare di fare il salto di categoria, ha cambiato poco rispetto allo scorso anno inserendo solamente quelle pedine che dianoloro il giusto valore aggiunto, quali l’opposto Francescato e lo schiacciatore Maiorana, arrivato proprio nelle ultime ore. Il tutto è condito dalla conferma sulla panchina biancorossa del tecnico Falabella, uomo che conosce benissimo l’ambiente. Le premesse affinchè sia una partita bella e combattuta ci sono tutte, sicuramente il PalaSimone della città lucana sarà infuocato come sempre dal civilissimo e sportivissimo pubblico che sempre lo frequenta, altro ostacolo in più per la squadra del capoluogo pontino. La parola ora al campo e ai suoi protagonisti.