Notizie
Categorie: Altri sport

B1 - Il derby pontino va alla Giò Volley Aprilia

La formazione di Federici batte per 3 set a 2 la De Gregorio Terracina in una delle sfide più sentite dell'anno



DE GREGORIO VOLLEY TERRACINA – GIO’ VOLLEY APRILIA  2-3 

TERRACINA Caputo 14, Afeltra 10, Alfieri 3, Ginanneschi 33, Rossi 15, Orsi 15, Russo, Giglio 1, Lorenzini (L). n.e. Sciscione, De Bellis ALLENATORE Pesce

APRILIA Mucciola, Kranner 15, Antonaci 9, David 5, Caponi 9, Gatto 4, Borelli 14, Gioia 26, Lanzi (L). n.e. Mazzoni ALLENATORE Federici 


Si interrompe la striscia positiva della 
De Gregorio Volley Terracina proprio nella partita probabilmente più sentita, il derby con la Giò Volley Aprilia, che si aggiudica il match per 3-2 dopo ben 2 ore e mezza di gioco che ha premiato probabilmente la squadra più attenta e meno fallosa nell’intero incontro. Terracina ha forse la colpa di non aver chiuso il match quando ne aveva le opportunità, soprattutto nel secondo set quando sprecava 4 set point, mancando di quel cinismo necessario per giocare con più tranquillità e godersi le feste natalizie con una vittoria.Il match parte con Aprilia subito 2-0, prima che la Volley Terracina si organizzi per il meglio e inizi a giocare portandosi in fretta avanti nel punteggio, 6-4 e subito dopo 8-5 al time out tecnico. Al rientro e Terracina continua a macinare gioco, Aprilia cerca di restare attaccata al match e lo fa grazie alla Borelli che la tiene a galla, nonostante la Gioia tira out tre palloni d’attacco. La ricezione terracinese tiene bene e la Alfieri è libera di giostrare al meglio il suo gioco verso le proprie attaccanti, ma la reazione apriliana non si fa attendere e conla Borelli al servizio infila un break di 5-0 impattando il punteggio sul 20 pari. Ma qui sale in cattedra il primo arbitro, prima non fischiando un fallo in palleggio molto evidente alla Gatto e subito dopo chiamando un’invasione assurda alla Alfieri. Aprilia si porta avanti 22-20, il match vive ora momenti esaltanti giocati punto a punto, e dopo che Terracina pareggia i conti, la Giò V.Aprilia commette due errori in attacco che aprono le porte alle avversarie per la conquista del set che avviene sul 25-22.Secondo set e nuovo copione, Terracina subito avanti grazie soprattutto alle sue centrali, Orsi e Afeltra, 8-5alla prima pausa, ma non c’è respiro in quanto Aprilia si rifà sotto con un gioco più prolifico e attento girando sotto di uno alla sosta successiva, 16-15. 

Image titleLa partita diventa bella, ma soprattutto intensa, molte le emozioni che si vivono anche per i numerosi spettatori presenti, le atlete in campo non si risparmiano , stesso finale thriller del set precedente giocato con suspence portato ai vantaggi dove a spuntarla è la formazione ospite dopo un’estenuante maratona finita 36-34, cosa che permette loro di pareggiare il computo dei set.Nell’inizio del set successivo, Terracina molla un pochino e Aprilia prova ad approfittarne girando avanti 8-5 al time out tecnico, cosa che permane anche fino all’altra sosta 16-12 Aprilia. La De Gregorio appare un po’ in difficoltà, quasi tramortita, grazie anche al gioco delle  avversarie che più quadrate e ordinate sono meritatamente in vantaggio e con tranquillità vanno a chiudere sul 25-21 portandosi in vantaggio. 2 a 1.Più equilibrato il quarto parziale nelle battute iniziali, Terracina desidera portarlo al tie-break, Aprilia vuole chiuderlo prima, ne deriva che ne gode lo spettacolo, 8-7 Giò alla pausa. Ma la Volley Terracina non si da per vinta e con la Caputo al servizio opera un break importante allungando sulle apriliane e andando a condurre per 16-12 all’altro t.out tecnico. Terracina è sempre più decisa a vincere e allungare le ostilità, gli arbitri ne combinano di nuovo di tutti i colori, fischiando contro la s         quadra locale due falli assurdi commessi peraltro dalle avversarie e rendendo così gli animi in campo più tesi del dovuto. Ma la De Gregorio non si smarrisce e con più decisione va a conquistare con agilità il set sul 25-16 portando il match al quinto.Nel quinto Aprilia inizia decisamente con un piglio maggiore rispetto alle terracinesi, 4-1 e poco dopo 8-5 al cambio campo, Terracina si rifà sotto fino a -1, ma la Giò allunga di nuovo portandosi sul 12-9. Coach Pescechiama tempo per cercare di tirare fuori le ultime energie alle sue ragazze che arrivano fino al meno 2 prima che la Borelli indovina il mani-fuori finale regalando set  e incontro alla sua squadra.