Notizie
Categorie: Altri sport

B1 - L'Hydra batte Brolo e si riprende il primato

La squadra pontina sbroglia infila la settima vittoria su altrettante partit e si riappropria della testa del girone C



CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA – ANCONA & PALMIZIO BROLO 3 - 0

HYDRA VOLLEY LATINA Calcabrini 2, Razzetto 5, Fortunato, Bigarelli L. 8,De Fabritiis 7, Quartarone 1, Roberti 15, Di Belardino 7, D’Amico 3,Caputo 2, Sorgente (L) ALLENATORE Pozzi

BROLO Kolasa, Scaffidi 8, Tulone, Chieco 9, Lavecchia 4, Vitanza 2, DiLuca, Bonina 5, Mirenda (L). n.e. Franco. ALLENATORE Tamburello

HydraIn un’ora scarsa di gioco, l'Hydra  sbroglia anche la pratica Brolo, infila la settima vittoria su altrettante partite giocate e si riappropria della testa della classifica del girone C. La partita è stata giocata di mercoledì, quale recupero della ottava giornata in quanto sabato scorso la formazione siciliana non aveva potuto raggiungere il capoluogo pontino, causa la chiusura dell’aeroporto di Catania.Partita senza storia, parziali con un divario enorme tra le due formazioni, che l’Hydra ha condotto avanti per tutto l’incontro, facendo subito il vuoto tra se e gli avversari, situazione che ha portato il coach Pozzi a poter ruotare tutti gli uomini a disposizione, per tenerli caldi efar “assaggiare” loro il campo. E da dire che ad ogni inizio set, il divario tra le due squadre eraabbastanza contenuto, con l’Hydra sempre avanti di 2-3 punti ai primi timeout tecnici: ad ogni rientro in campo però, avveniva lo strappo decisivoed incolmabile che consentiva agli uomini di Pozzi di creare le condizioniper andare a chiudere con tranquillità ogni parziale, rispettivamentechiusi a 14, 13 e 17.Roberti, sempre servito con puntualità e precisione da Quartarone, bucavaad ogni attacco la difesa siciliana chiudendo la sua prestazione dopo unset e mezzo con il 92% in attacco, il resto lo facevano i suoi compagniche sfruttavano al meglio la ricezione quasi perfetta e andavano afinalizzare con regolarità e con tutti gli uomini.Dicevamo che il coach Pozzi ha avuto modo di dare spazio a tutti i proprieffettivi, infatti, anche in vista della prossima difficile trasferta aLagonegro, faceva riposare diversi suoi uomini ma la musica era la stessa,con l’Hydra che continuava a comandare e Brolo che provava a darlefastidio ma senza grandi risultati. Calcabrini in regia al posto di Quartarone distribuiva a suo piacimento palloni verso ogni proprioattaccante che non deludeva, compreso il giovanissimo D’Amico (16 anni) esoprattutto Luca Bigarelli, devastante in attacco e in battuta.Da dire con estrema onestà, che la formazione del Brolo non ha giocatomalissimo, anzi è una squadra formata da giocatori interessanti e conqualità, ma purtroppo quest’oggi nulla ha potuto contro la CIS Hydra cheha giocato con autorità impressionante,Ora la mente si sposta inevitabilmente alle prossime due gare prima dellasosta, a cominciare dalla delicatissima sfida di sabato contro il Lagonegro e poi a seguire in casa contro Gioia del Colle, due sfide chepotrebbero significare molto sul cammino in campionato della formazione pontina.