Notizie
Categorie: Altri sport

B1 - Terracina sfortunata, sconfitta al tie break ad Arzano

Mister Pesce ha comunque un gruppo di ragazze che non molla mai e che sicuramente potrà dire la sua quest'anno



U.VO BARATTOLI ARZANO - DE GREGORIO VOLLEY TERRACINA 3-2 

ARZANO Campolo 18, Vinaccia 18, Coppola 3, Sollo 21, Lauro 15, Maresca 15, Galiero, Rinaldi (L). n.e. Longobardi, Russiello, Seggiotti, Pinto ALLENATORE Caliendo

VOLLEY TERRACINA Russo, Afeltra 10, Alfieri 3, Ginanneschi 22, Rossi 12, Orsi 19, Giglio 11, Lorenzini (L). n.e. Caputo, Sciscione, De Bellis ALLENATORE Pesce


La De Gregorio Volley Terracina cade in quel di Arzano, proprio quando la rimonta sembrava compiuta, dopo uno sforzo immane per rimanere attaccate al match, dopo una prova di carattere incredibile, purtroppo, causa qualche piccolo errore, tornano a casa con l’amaro in bocca ma non a mani vuote, con un punto conquistato su un campo difficilissimo come quello della squadra campana. Da dire anche che in questa partita, il rapporto delle ragazze terracinesi con la coppia arbitrale, è stato un po’ sfortunato, ma non vuole essere di certo un alibi. Partita giocata, come si legge anche dai parziali dei set, sotto il segno dell’equilibrio, rotto solo dalle belle giocate delle protagoniste o da errori commessi dalle stesse, cosa che alla fine hanno indirizzato l’ago della bilancia da una parte o dall’altra.Tie-break fatale questa volta per le tigrotte biancocelesti, cosa che invece ha regalato sorrisi nella precedente partita contro il Maglie.Parte bene Arzano che gira avanti nella prima sosta tecnica 8-6 con Campolo e Sullo in evidenza, Terracina risponde con Ginanneschi e Orsi fino ad un piccolo break operato dalle campane che tentano l’allungo portandosi sul 16-13 e in acque più tranquille con il 24-19, ma con ben cinque set-ball a disposizione non riescono a chiudere subendo il ritorno del Terracina fino al 24-23, quando un fallo fischiato in attacco alla formazione di coach Pesce ne decreta la fine per 25-23 Arzano.Nel set successivo stesso identico copione, Arzano sempre avanti di 2 per tutto il parziale, la De Gregorio non molla e rimane attaccata alle caviglie delle campane che solo sul finale di set con Maresca trovano il punto del 2 a 0 chiudendo il set sul 25-22.Nel terzo set Arzano cede un po’ sul piano fisico e Terracina Volley, sconfitta onorevole contro ArzanoTerracina ne approfitta, si porta subito avanti creando un divario quasi incolmabile, sia nel primo che nel secondo time out tecnico, 8-5 e 16-9 a loro favore con le solite bocche da fuoco, Ginanneschi, Orsi e Rossi a martellare la difesa arzanese: ma proprio mentre si attendeva la conquista del set a loro favore, ecco il ritorno delle locali che si rifanno sotto, rischiano addirittura di pareggiare lo score, ma complice probabilmente la stanchezza per lo sforzo profuso, compiono una piccola ingenuità che consegna il parziale alla terracinesi sul 25-23 riaprendo di fatto il match.Quarto set che vede l’alternarsi di entrambe le squadre nella conduzione del gioco, prima Terracina avanti, 8-6, poi raggiunta e sorpassata nella sosta successiva 16-15, ma al rientro in campo, le tigrotte terracinesi mettono la quarta, operano il break decisivo e vanno a concludere sul 25-23 impattando il match e rimandando ogni discorso finale al tie-break.Quinto set vissuto, come spesso accade, con il cuore in gola per tutti i tifosi intervenuti, set combattuto punto su punto, senza tregua, con emozioni da una parte e dall’altra, nessuna delle due contendenti disposta a cedere il passo e questo ha portato entrambe a camminare a braccetto per tutto il parziale, con Terracina che andava a girare sopra di uno al cambio campo, 8-7, e così fino alle battute finali quando sul 14-13 Arzano, gli arbitri fischiavano una doppia alla palleggiatrice del Terracina, Alfieri, mettendo la parola fine al match e alle speranze della squadra biancoceleste di conquistare una vittoria che avrebbero meritato, a partire dalla seconda parte di gara. Peccato, davvero, proprio quando sembrava che lo sforzo compiuto per riaddrizzare il match stava dando i suoi frutti, i dettagli, i piccoli errori, quelli che alla fine decidono le sorti di una o dell’altra parte, questa volta hanno fatto girare il vento dalla parte delle campane, ma crediamo, abbia di fatto regalato la certezza a mister. Pesce di avere tra le mani un gruppo di ragazze che non molla mai e che sicuramente potrà dire la sua in questo campionato e in ogni partita , a partire dalla prossima in casa contro Isernia.