Notizie
Categorie: Altri sport

B2 - Ultima gara interna per gli Sharks: arriva l'Arzachena

Lo schiacciatore del team azzurroblu Giorgio Casalese:"Vogliamo chiudere bene"



Giorgio Casalese in azioneL’obiettivoè stato raggiunto, ma nessuno ha voglia di tirare i remi in barca.Contro Arzachena, gli Sharks cercano il successo che potrebbe valerel’aggancio a Oristano al settimo posto della classifica, masoprattutto vogliono congedarsi dai propri straordinari tifosiregalando loro un’altra grande soddisfazione. “E’stata finora una stagione esaltante – spiega Giorgio Casalese –cerchiamo di chiudere in bellezza in casa anche per salutaredegnamente il nostro pubblico, che nel corso di quest’anno non ciha fatto mai mancare il suo sostegno. L’obiettivo è conquistarealmeno cinque punti nelle ultime due gare che rimangono, se ciriusciremo avremo buone possibilità di fare un altro piccolo passoavanti in graduatoria”.Il26enne schiacciatore avverte i compagni: anche se gli isolani nonhanno più nulla da chiedere, non sarà affatto una passeggiata.“All’andata fu una vittoria abbastanza agevole – ricorda l’exFerentino – ma rispetto ad allora si sono rinforzati e stannogiocando una buona pallavolo. Sarà un bel banco di prova, perchénon verranno certo a Monteporzio per onor di firma”. Dovrebbetornare a disposizione capitan De Stefanis, mentre mancheràsicuramente l’altro “gemello”, Marco Casalese.“Un’assenzapesante, ma chi prenderà il suo posto non lo farà rimpiangere –continua Giorgio - come d’altronde è successo finora. Giocareinsieme a mio fratello? Non vedo lati negativi, ci conosciamo bene esappiamo come gestirci e comportarci, quali sono i nostri punti diforza e le nostre debolezze. Poi lui è sempre un valore aggiunto”.Sulfuturo, sembrano esserci poche ombre: “Entrambi ci siamo trovatibenissimo qui agli Sharks – conclude – c’è una societàeccezionale, un gruppo di ragazzi fantastico, un pubblico splendido ecaloroso, il clima ideale per giocare: senza pressioni, ansie, inpratica solo il lato bello dello sport. Per questo il prossimo annosperiamo di essere ancora qui”.