Notizie

Banca del Tempo, l'ultima frontiera del sociale

Attiva dall'11 giugno anche nel comune castellano. "Una struttura che consente di riscoprire il piacere del dono" spiega l'Assessore ai Servizi Sociali e Vicesindaco Arianna Pelagaggi



Arianna Pelagaggi con il SindacoLa Banca del Tempo è arrivata a Monte Porzio Catone ed è attiva dall' 11 del mese di giugno 2015 con il nome Tempo Banca - Soccorso Argento Auser, presso i locali del Centro Polivalente @pertoatutti "dott. Giovanni Boni" di via IV Novembre 6, dalle 9.30 alle 12.00.  Non si tratta della solita banca, i correntisti invece di depositare denaro mettono in banca il tempo guadagnato fornendo ad altri correntisti un servizio che può essere un semplice passaggio, una lezione di lingue, la preparazione di una ricetta, la sistemazione di un giardino e tanto altro ancora. Con la realizzazione di questa rete viene attivato uno scambio continuo tra utenti che potranno avere indietro il tempo donato accumulandolo come un risparmio. 


Dichiarazioni "Una struttura che consente di riscoprire il piacere del dono - spiega l'Assessore ai Servizi Sociali e Vicesindaco Arianna Pelagaggi -, si tratta di trovare un sistema economico diverso da quello Occidentale, basato sullo sviluppo e la crescita economica vigorosa ma fortemente messo in dubbio dalla crisi". Una Banca del Tempo stimola la produzione locale e risponde a bisogni locali. Permette di rivitalizzare la comunità cittadina senza apporto di capitali esterni. Aiuta a prendere coscienza dei problemi dei propri concittadini, a cercare soluzioni pratiche, concrete e realistiche.  "Le persone che vivono situazioni di disagio possono migliorare la loro integrazione reinventando il legame sociale e facendolo funzionare  - afferma il Sindaco Emanuele Pucci -, la Banca del Tempo ha quindi anche la funzione di collante sociale, per la creazione di una comunità che senta l'importanza della solidarietà"