Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Barbarisi gol: la Perconti batte l'Atletico e resta prima

Successo di misura della capolista, che la spunta contro la formazione di Valerio con un gol dell'attaccante ad una manciata di minuti dall'intervallo



6a Giornata - 26 ott 2014
1 - 0

MARCATORE Barbarisi 35’pt (V) 

VIGOR PERCONTI Francabandiera 6, Morazio 6,5, Fragni 6, Bellardini 6, Caccia 6, Zappalà 6 (29’st Bamba sv), Barbarisi 6,5, Petrone 6, Zady 6, Vitolazzi 6,5 (33’st Masci sv), De Marco 6 (36’st Sanesi sv) PANCHINA Colantoni, D’Aprile, Persia, Santoro ALLENATORE Cardone 

ATLETICO 2000 Santopadre 6,5, Provaroni 6, Tranquilli 6, Gualtieri 6 (23’st Ilardo 6), Macciocchi 6, Perri 6, Germoni 6 (9’st Codispoti 6), Savaiano 6 (36’st Barberi 6), Fresi 6, Turmalaj 6, Tribuzzi 6 PANCHINA Trombetta, Ciambella, Bruti, Peroni ALLENATORE Valerio 

ARBITRO Marmo di Roma 1, 5 

NOTE Allontanato al 38’st Valerio (A) per proteste Espulso al 44’st Santopadre (A) per proteste Ammoniti Caccia, Zady, Provaroni, Savaiano, Fresi (A) Recupero 0’pt – 5’st

Andrea Cardone © photosportiva.itBuona prova della Vigor di mister Cardone, ma solo in classifica. Intendiamoci: tre punti in più fanno comodo ai padroni di casa, che possono così mantenere il primo posto del girone a quota 16, pur senza rilassarsi con l’Urbetevere subito alle spalle. Eppure in campo non si è visto brio, le idee in attacco scarseggiano e ne ha risentito la gara, giocata tutta a ritmi fisici altissimi, ma con tanta inconcludenza. Stesso dicasi per l’Atletico di mister Valerio, che pur disponendo di un organico di livello non è riuscito a esprimere il suo buon calcio se non nei primissimi minuti di dominio iniziale. Di contorno un arbitraggio lento e assai impreciso non ha aiutato a migliorare la situazione, generando nervosismo in campo fin dal primo parziale.

Al 7’ Tribuzzi prova la botta al volo da fuori area, bene Francabandiera che arriva fin sotto la traversa per deviare in corner. I locali sono partiti a rilento, ristabilendo l’equilibrio in campo solo al quarto d’ora. Al 19’ Vitolazzi in serpentina dalla trequarti beve tre avversari e filtra una palla perfetta per Barbarisi, che però è troppo veloce e non coordina bene la conclusione, alta sulla traversa. Al 32’ Morazio dai 25 metri lancia dritto per la testa di Zady, la palla è fuori d’un soffio e i biancorossi tirano un sospiro di sollievo. Al 35’ però il buon momento della Vigor si concretizza: Zady dall’out sinistro lancia lungo per Barbarisi che in uno contro uno in velocità varca il limite dell’area e con un pallonetto ben misurato supera Santopadre in tuffo per l’1 a 0.

Al 6’ della ripresa è già occasionissima per il raddoppio locale, che visti i ritmi in campo potrebbe chiudere la partita con 35 minuti d’anticipo: De Marco viene agganciato in area, Marmo non ha dubbi e indica il dischetto degli 11 metri. Cosa praticamente fatta, ma Zady realizza l’irrealizzabile: il suo tiro è lentissimo e rasoterra, per di più centrale, facile a questo punto per Santopadre “cadere” letteralmente a terra sul posto e parare in tutta sicurezza. Il rigore sventato deve far scattare qualcosa nella mente degli ospiti, che per qualche minuto sembrano invulnerabili e cercano il pareggio con ogni mezzo. Purtroppo una serie di incomprensioni ed errori dell’arbitro segnano nuovamente i fragili nervi in campo, e d’improvviso i passaggi diventano calcioni, e i lanci pallonate. Il match prosegue, fisicamente durissimo ma letalmente noioso per gli spalti, e ci vuole il 28’ per una (piccola) occasione: De Marco prova il tiro dalla lunetta esterna, ma è una facile presa per Santopadre. Ultimo brivido degno di nota sui piedi di Zady, che al 36’ cerca il riscatto personale con un buon diagonale rasoterra, ma Santopadre è attentissimo e si stende bloccando di prima. 1 a 0 al triplice fischio fra le proteste generalizzate di pubblico e Atletico 2000, che negli ultimi minuti si è visto espellere portiere e allenatore.