Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Barluzzi, Sacripanti e Di Marco: il Civitavecchia torna a fare bottino pieno

Tiscione accorcia le distanze per il Monterotondo, poi gli eretini sbagliano anche un penalty con Gianluca De Dominicis



MARCATORI 32' pt Barluzzi rig. (C), 44' pt Sacripanti (C), 17' st Tiscione (M), 42' st Di Marco (C)

MONTEROTONDO Alessandri, Palmerini (32' st Palmerini), Gigliucci, Politano, De Dominicis Andrea, Del Prete, Maresca, Brancati, Mbengue, Barbetti (1' st De Dominicis Gianluca), Pensabene (1' st Tiscione) ALLENATORE Fiocchetta

CIVITAVECCHIA Paracucchi, Mariani, Brunetti, Barluzzi, Ianzi, Roccisano, Giambi (8' st Pierri, 32' st Di Marco), Sacripanti, Hasa, Elisei, Bangrazi (24' st Spera) ALLENATORE Insogna

ARBITRO Morelli di Cassino

ASSISTENTI Cazzorla di Aprilia, La Gorga di Aprilia

NOTE Angoli 4-2 Ammoniti Mbengue, Ianzi

Successo esterno per il CivitavecchiaNella calura opprimente del Cecconi la "Vecchia" bissa il successo esterno di Fregene, risalente alla prima giornata, portandosi così a quota 7 dopo 3 giornate di Eccellenza giocate, nel girone A. Prima mezz'ora soporifera, poi Hasa torreggia su uno spiovente verticale sino ad imbeccare il velocissimo Bangrazi che, entrato palla a terra nell'area eretina, viene maldestramente ostacolato dal numero sei Del Prete. Rigore ineccepibile, che il signor Morelli senza batter ciglio concede. Dal dischetto va Barluzzi, secco destro mezzo collo ad incrociare, con Alessandri trafitto e spiazzato alla propria destra. Sotto di una rete l'undici di Fiocchetta perde l'ordine e la compostezza mostrata sino al vantaggio ospite. Elisei al 44' taglia la retroguardia gialloblù, poi a tu per tu con Alessandri calcia in maniera approssimativa addosso al numero 1, sulla respinta irrompe Sacripanti che con un delizioso tocco morbido insacca sotto l'incrocio dei pali, 0-2.

Nella ripresa Fiocchetta getta nella mischia Gianluca De Dominicis e Tiscione, ed il Monterotondo si rianima. Al 62' proprio il numero diciassette Tiscione elude la resistenza arretrata nero azzurra, battendo così senza problemi Paracucchi da circa 5 metri. I locali sotto di una rete credono nella rimonta, ma il Civitavecchia resiste e con Di Marco in ripartenza chiude il match. Il numero 14 nero azzurro al minuto 87 di gioco, sfrutta una creativa rovesciata del macedone Hasa e di testa sigla la rete pesante valida l'1-3. C'è tempo per una perla di Paracucchi, l'estremo difensore tarquiniese neutralizza un penalty calciato da Gianluca De Dominicis.