Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Baronio:"Siamo consapevoli della nostra forza"

Il tecnico orange esulta, ma non abbassa l'attenzione. "Troveremo degli avversari di valore in finale, chiunque siano"



Due vittorie in altrettante partite in quest’avventura alle Final Six per i ragazzi di mister Baronio, che dopo aver vinto di misura nella prima giornata contro l’Olimpia Firenze, strapazzano con un pesante 4-0 i veneti del Giorgione e conquistano l’accesso alla finalissima scudetto di sabato. Una partita a dir poco perfetta, dominata in lungo e in largo senza correre troppi rischi e che ha lasciato le briciole ad un avversario tramortito dalle giocate dei ragazzi in maglia orange. Un avvio spietato che ha messo subito la partita in discesa e che ha permesso poi di infierire sui rivali e di gestire le forze e le risorse in vista dell’ultimo appuntamento per la conquista del tricolore. 


BaronioSponda Futbolclub Mister Baronio ha iniziato la partita con tre modifiche apportate alla formazione scesa in campo appena due giorni fa, ma i suoi ragazzi hanno ripagato alla grande sfornando una prestazione da applausi. “Ho fatto queste scelte perché giocando ogni due giorni qualcuno poteva accusare un po’ di fatica, ho la fortuna di avere dei ragazzi bravissimi che posso alternare e di cui mi fido tanto”. Spende parole di elogio per il suo gruppo che ha guidato fino a questo punto e che è pronto per compiere l’ultimo grande passo per salire sul tetto d’Italia. “È una gioia per me aver visto i ragazzi crescere, maturare e aver raggiunto questo splendido risultato giocando il nostro calcio. Essere arrivati fin qui significa aver fatto tanto, adesso andremo a giocarci la finale consapevoli della nostra forza ma anche di quella che potranno dimostrare gli avversari, indipendentemente dalla squadra che affronteremo”. Uno dei migliori in campo è stato sicuramente Sconciaforni, autore di una prova eccellente che ha permesso ai suoi già di ipotecare la partita nella prima frazione grazie ad uno splendido gol dal limite dell’area. È felice per la gioia personale ma preferisce dare il merito all’intera squadra, come aveva fatto Chiti al termine della partita con l’Olimpia: “Sono contento per il gol ma l’importante era portare a casa il risultato. Siamo un gran gruppo, lo stiamo dimostrando e speriamo di andarci a prendere questo scudetto. Il mister ha fatto un gran lavoro con noi, ci ha fatto crescere sia come squadra che come persone e il merito è in gran parte suo”. Uno dei ragazzi che Baronio ha preferito risparmiare facendolo partire dalla panchina, dopo aver giocato interamente la scorsa partita, è Impallomeni. Subentrato al posto di Cunzo ad inizio ripresa, ha giocato 40’ di spessore, segnando il gol del 3-0 e confezionando l’assist per il poker di Craxi che hanno messo ko il Giorgione. “Partire dall’inizio o dalla panchina a me non cambia niente, penso sempre a fare bene e dare il meglio di me. Mi mancava tanto il gol, era da parecchio che non segnavo ed è stata una soddisfazione oggi, adesso ci aspetterà una partita non facile ma faremo di tutto per conquistare il titolo”.


Gli avversari Il Giorgione aveva a disposizione solo la vittoria per conquistare l’accesso alla finale e la doccia freddaSimeoni d’inizio match con il gol di Fratini al 3’ e il raddoppio di Sconciaforni al 15’ ha sicuramente influito sulle sorti dell’incontro. Questo il rammarico di mister Simeoni: “Dovevamo vincere per forza questa partita se volevamo passare il turno e subire due gol nel giro di un quarto d’ora ci ha tagliato le gambe e con la testa non ci credevamo praticamente più; poi c’è anche il fatto che nonostante qualche occasione non siamo riusciti a segnare ed è la prima volta che è successo in questa stagione. Purtroppo nella scorsa partita è stato espulso il nostro bomber (Gerotti, ndr) che ha fatto 30 gol in questa stagione e forse anche questo ha influito”. Riconosce però anche il giusto merito al Futbolclub: “Voglio fare i miei complimenti ad una grande squadra, ben messa in campo e molto determinata, ma sono molto contento anche dei miei ragazzi che hanno fatto vedere buonissime cose in tutto l’arco della stagione”.