Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Barra illude il Civitavecchia, poi si scatena lo Sporting Città di Fiumicino

Dopo il gol dei nerazzurri le reti di Di Fiandra, Pennacchia, Zamagni, Bufalini e Marzi



10a Giornata - 09 nov 2014
5 - 1

MARCATORI 38' Barra (C), 45' Di Fiandra (S) su rigore, 52' Pennacchia (S),55' Zamagni (S), 73' Bufalini (S), 85' Marzi (S).    

SPORTING CITTA’ DI FIUMICINO Chessa, De Franco, Pompei, Gentili, Palermo, Geminiani(dal 48'Zamagni), Rosi (dal 69' Di Menico) Bufalini, Di Fiandra, Pennacchia(dal 60' Marzi), Mambrini PANCHINA Giacchetti, Cuomo, Di Meglio, PonzioALLENATORE Scudieri  

CIVITAVECCHIA Paracucchi, Mariani, Di Marco, Barluzzi, Ianzi, D'Amore,Elisei, Barra, Hasa, Ruggiero, Giambi.PANCHINA Notari, Pierri, Cherubini, Paolini, Roccisano, Yamani ALLENATOREInsogna 

ARBITRO Caciotti di Albano 

ASSISTENTI Mohamed di Aprilia e D'Ilario di Roma 1  

NOTE Ammoniti D'Amore, Ruggiero Espulso al 92' Barra (C) 

Foto © sporting città di fiumicinoAlla decima giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A lo Sporting Città di Fiumicino surclassa il Civitavecchia con un netto 5-1 al campo Vincenzo Cetorelli.Nei primi venti minuti buone opportunità per Mambrini da un lato ed Hasa dall'altro, poi al 26 Paracucchi controlla una conclusione del bomber di casa Di Fiandra, poi dopo un minuto, il portiere etrusco si supera su una girata vincente di Bufalini diretta a rete. Passano 180 secondi e Di Marco si piazza sulla riga di porta, appropriandosi con freddezza di una palla deviata in mischia, valida a quel punto il vantaggio rossoblu.Il Civitavecchia si difende con ordine nonostante il crescente forcing locale ed al 38' addirittura passa in vantaggio grazie ad una giocata illuminante di Hasa, bravo a servire sulla testa del solitario a quel punto Barra, la palla del parziale vantaggio nero azzurro. 0-1. Ma i padroni di casa seppur sorpresi non demordono, ci prova Palermo al 41' con Paracucchi che attento sventa. Dopo quattro minuti Di Fiandra defilato in area cade dopo un contatto fisico con D'Amore, per Caciotti è calcio di rigore che, lo stesso Di Fiandra, trasforma con lucidità. 1-1. Nella ripresa al 47' Hasa prova la rovesciata spettacolare su invito di Elisei, Chessa si supera e devia in angolo.Corre dunque il 52' quando la difesa della Vecchia è bella alta e Di Fiandra rimane in fuorigioco di almeno 3 metri buoni su una verticalizzazione proveniente dalla retrovie, il guardalinee alza la bandierina, ma il signor Caciotti, non se ne avvede e lascia proseguire. Pennacchia è furbo e va a catturare questa palla vagante, poi solo a tu per tu con Paracucchi segna la rete del 2-1, tutto ciò avviene con la retroguardia del Civitavecchia ferma da un pezzo. Sul 2-1 gli ospiti vanno mentalmente ko, al 55' Zamagni segna in mischia il 3-1 dopo che Di Fiandra aveva colpito la traversa, poi Bufalini al 73' mette il suo sigillo con un colpo di testa tempestivo ed autoritario, quindi chiude i conti Marzi al minuto 85 di gioco per un 5-1 sentenziato dal campo ingeneroso, nei confronti di un Civitavecchia vivo, fino al discusso episodio che ha portato lo Sporting sul comunque momentaneo 2-1.