Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Basta Petrillo al Città di Minturnomarina: cade l'Audace Sanvito Empolitana

Saccucci per diverse volte salva il risultato, ma gli ospiti colpiscono un palo con Meacci



8a Giornata - 26 ott 2014
1 - 0

MARCATORE 6’ st Petrillo 

CITTA’ DI MINTURNOMARINA D. Cenerelli, Papa, Iannitti, Cicala, Sica, Uva, Petrillo (48’ st Mastroluca), Pirolozzi, Cipriani (41’ st Di Luna), S. Cenerelli, Conte (30’ st Moretti) PANCHINA Franco, Graziano, Raffaelli, Petrucci, Lellero ALLENATORE Pernice 

AUDACE SANVITO EMPOLITANA Saccucci, Secci, Alongi (18’ st Mastrantonio), Covetti, Tremiterra, Lucatelli, Quaresima, Dall’Armi (38’ st Chimeri), Meacci, Buscia, Cascio (18’ st Matarazzo) PANCHINA Schiavella, Rueca, Pepi, Laterra ALLENATORE Russo 

ARBITRO Pasqualotto di Aprilia 

NOTE Espulsi al 24’ st Uva (C) per doppia ammonizione, al 26’ st Secci (A) per fallo di reazione Ammoniti Covetti, Lucatelli, Sica, Iannitti, S. Cenerelli

Sorride il Città di MinturnomarinaIl Città di Minturnomarina ottiene tre punti importantissimi in casa riuscendo a piegare l’Audace Sanvito Empolitana. Partono forte i padroni di casa, che potrebbero passare in vantaggio al primo affondo, ma Saccucci è super sul colpo di testa di Stefano Cenerelli. All’8’ va a segno Pirolozzi, ma il direttore di gara annulla per un fallo sul portiere, poi ancora Saccucci dice no a Cipriani e due volte a Petrillo. La prima occasione dell’Audace arriva alla mezz’ora con un tiro di Buscia che esce di poco. Nella ripresa, al 6’, arriva il gol partita della formazione di Pernice: Petrillo in area riesce a battere Saccucci e portare in vantaggio il Minturno. Gli ospiti non ci stanno e sono sfortunati poco dopo con Meacci, che colpisce il palo con un tiro al volo. La strada potrebbe mettersi in discesa per la formazione di Russo quando viene espulso Uva al 24’, ma solo due minuti dopo viene ristabilita la parità numerica per il rosso a Secci per un fallo di reazione. Nel finale il forcing dell’Audace che produce prima l’azione di Meacci, fermato provvidenzialmente da Papa, poi il tiro del bomber che mette i brividi a Daniele Cenerelli. Tutto inutile però, i tre punti vanno al Città di Minturnomarina.