Notizie
Categorie:

Beach soccer, Serie A Enel: il Canalicchio perde ma si qualifica per le finali

La squadra etnea s’inchina al Terracina ma per gli altri risultati favorevoli vola alle finali insieme ai pontini e al Catania. Oggi in programma la “classica” del sud



Image titleNon sono mancate le sorprese anche in questa 2^ giornata della terza e decisiva tappa del girone B della Serie A Enel. Il pubblico che ha gremito la Betclic Beach Arena di Montalto di Castro è stato testimone di risultati sorprendenti che hanno infiammato ancora di più la corsa ai posti utili per le Final Eight di Catania. Dietro le prime due della classe Catania e Terracina che oggi si giocheranno la leadership in una sfida spettacolare è spuntato il Canalicchio. La squadra di Catania ha perso 4-2 con il Terracina ma per un intreccio di risultati favorevoli si è qualificata per la prima volta nella sua storia alle finali. Il team di Giuffrida ha opposto resistenza come ha potuto ma i ragazzi di Del Duca hanno sfoggiato una prova di maturità controllando la gara in lungo e largo. Ancora a bersaglio Llorenc (3 reti) che in 13 partite con Terracina ha sempre segnato. Anche Palmacci ha firmato una doppietta confermando la sua crescita dopo l’infortunio, i cinque timbri nelle ultime quattro sfide lo certificano. Bene anche la squadra di patron Giuseppe Bosco che ha passeggiato sui campani della Pasta Reggia Hermes Casagiove annichiliti con un roboante 12-0. Gabriel e Rodrigo hanno messo a segno una tripletta e un poker. Il secondo è salito a quota 12 gol in campionato. Per Rodrigo questa è la seconda tripletta in questa stagione, il 24esimo centro in 15 partite. Pregevole anche la firma di Zurlo che sta salendo di rendimento gara dopo gara. I casertani nonostante il brutto rovescio sono ancora in corsa, non possono sbagliare con il Villafranca. La Catanese ultima in classifica prima di quest’oggi ha battuto con autorità l’Ecosistem Panarea Catanzaro mischiando le carte in tavola. Gli etnei hanno tenuto in mano la gara dal primo all’ultimo minuto grazie ai due grandi “vecchi” del beach Garofalo e Ardizzone. La Panarea al secondo ko in questa tappa si gioca tutto nell’ultima partita con Canalicchio. Villafranca e Catanzaro si fanno male da sole andando all’extra time. Alla fine la spunta la squadra calabrese grazie al gol di Errigo. La squadra di Luigi Vavalà a quota cinque punti tiene accesa una fiammella di speranza mentre i peloritani abbandonano ogni speranza di qualificazione nonostante abbiano disputato una gara gagliarda.     

FEMMINILE – Catanzaro e Magna Graecia battono a sorpresa Res Roma e Salernitana Mestre conquistando la finale al termine di due sfide emozionanti. Entrambe le squadre centrano per la prima volta nella loro storia l’atto finale escludendo la vincitrice e la finalista della corsa edizione. Due gare ricche di colpi scena concluse sul filo della sirena, due sfide che hanno esaltato lo spirito del beach soccer divertendo il pubblico sugli spalti. Tra Catanzaro e Res Roma è stata una rincorsa fino all’ultimo istante con al Capalbo che ha segnato il gol del pareggio per le giallorosse a pochi secondi dalla fine. La stessa Capalbo in trance agonistica ha segnato il rigore decisivo mentre la Modesti ha neutralizzato la conclusione della Ceccarelli. Anche l’altro incontro si è risolto a pochi istante dalla fine. Mestre andata sopra di due lunghezze ha abbassato la guardia e la Magna Graecia ha compiuto un capolavoro nell’ultima frazione segnando i tre gol decisivi negli ultimi 6’ con la Disimino, Othmani e Bertolini. Le favorite quindi lasciano il posto a Catanzaro e Magna Graecia che si giocheranno una finale inedita per la conquista del quarto titolo femminile che ha sempre avuto una trionfatrice diversa. Segno che la disciplina è dinamica e i valori cambiano con il passare delle stagioni.     

SERIE B – Centro Storico e Le Fischiere conquistano il primo posto dei gironi A e B della Serie B ed acquisiscono il diritto a partecipare alla prossima Serie A. Le due compagini sono l’espressione di due quartieri di Terracina, due team organizzati sotto l’egida degli “Amici dello Sport”, una società che esprime l’eccellenza del beach soccer nel centro pontino. La Vis Vomero si è tolta la soddisfazione di chiudere il torneo con una vittoria proprio sulle Fischiere ma avendola ottenuta ai rigori è valsa solo due punti. Senza giocare si piazza seconda la squadra leccese dell’Acas Bahia Salve. Nell’altro girone il Centro Storico centra il suo secondo successo e chiude a punteggio pieno. Contro l’Adeep Napoli la squadra di Terracina ha aperto e chiuso il match con due gol. Malgrado la sconfitta i partenopei si piazzano secondi.