Notizie
Categorie: Altri sport

Beach soccer, Viareggio vince e mette al sicuro il primo posto nel girone A della Serie A Enel

Con una giornata di anticipo, i bianconeri si laureano campioni nel girone A e puntano diritti allo scudetto. Da decidere domani gli altri tre posti a disposizione per la fase finale di Catania



Il Viareggio si assicura il primato del girone A della Serie A Enel. ©viareggiobeachsoccer.itSpettacolo, gol a grappoli e primi verdetti ufficiali, questi gli ingredienti che hanno condito la seconda giornata di gare della Serie A Enel a Viareggio. Di scena l’ultima tappa delle squadre del girone A che salutano il primato dei padroni di casa che, in virtù della vittoria col Livorno, raggiungono quota 15 punti e conquistano il primo posto matematico. La squadra di mister Santini ha trascinato il folto pubblico del Betclic Beach Stadium, intitolato al compianto “Matteo Valenti”, e si impone, come ormai da tradizione, nel novero delle squadre che sicuramente diranno la loro per l’assegnazione dello scudetto 2014 del beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti. Nel taccuino dei marcatori anche oggi è andato bomber “tin-tin” Gori, finalizzatore d’eccezione dei bianconeri che comunque, nonostante i numerosi infortuni, giocano e vincono sempre come gruppo, un grande gruppo. Bomber Gori firma un poker come sa fare solo lui, rovesciate e tiri al fulmicotone sono il suo marchio di fabbrica ed ormai veleggia verso lo storico risultato dei 150 gol in carriera (è giunto a quota 147), tutti segnati con la maglia del Viareggio. Una festa nella festa quella bianconera, visto che il successo netto contro il Livorno è stato preceduto dalla sfilata dei piccoli beachers della Viareggio Beach Soccer Academy. Decisa la testa del raggruppamento, rimangono domani da assegnare gli altri tre posti per le finali scudetto. Continua la cavalcata trionfale della sorpresa Barletta che supera anche il Pisa 4-2 e si mantiene in piena corsa per uno storico accesso alla fase finale della Serie A Enel. I pugliesi piegano i toscani grazie ad una seconda frazione praticamente perfetta dove Papagno (doppietta) e Montenegro fanno quello che vogliono nella retroguardia pisana. La sconfitta per i toscani vale l’obbligo dell’impresa nell’ultima gara della regular season contro Milano, solo una storica vittoria contro i campioni d’Italia in carica, infatti, permetterebbe loro di continuare a sperare di volare a Catania per le finali tricolori. L’Happy Car Sambenedettese doveva vincere per continuare a coltivare il sogno della qualificazione alla Poule Scudetto di inizio agosto a Catania e così ha fatto. Conquistare l’intera posta in palio contro l’Anxur Trenza nel match che ha aperto il programma giornaliero però non è stato di certo facile. La squadra pontina, infatti, ha confermato l’ottimo livello di gioco espresso nelle ultime 3 gare, nelle quali Pasquali & Co. hanno inanellato altrettante vittorie consecutive. I marchigiani si portano sul 4-1, poi subiscono la reazione dei laziali che potrebbero fare anche il colpaccio ma perdono la testa in due occasioni e mandano in fumo una rimonta che poteva valere anche il biglietto diretto per le finali tricolori. Obiettivo rimandato a domani per entrambe le squadre. Con le sconfitte odierne, rispettivamente contro Milano e Viareggio, Lamezia e Livorno, appaiate a quota zero punti, dicono addio alla massima serie del beach soccer italiano. Nonostante la condanna della classifica però entrambe le formazioni hanno onorato il campo e regalato comunque sprazzi di bel gioco.