Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Belli piega la Lupa, al Cynthia il Memorial Bruno Cececotto

Un gol del capitano nel primo tempo incorona i genzanesi. Troppo timida la risposta dei ragazzi di Recchia



MARCATORI 40'pt Belli
CYNTHIA Orlandi 6.5 (1'st Bianchi 6), Spinosa 6, Bernardi 6 (32'st Batroni 6), Ferrante 6, Trinca 6 (35'st Riti 6), Rotondi 6.5, De Cubellis 6 (14'st Rainone 6.5), Facondini 5 (12'st Schettino), Belli 7, D'Alessio 6, Grincia 5.5 (22'st Ricci 6) PANCHINA De Renzi, Novelli ALLENATORE Abbatini
LUPA CASTELLI Felli 5.5 (40'pt Pietrantoni 6.5), Nazio 5, Ciardulli 5.5, Menichetti 6, Viscuso 6 (30'st Apuzzo 6), Gitto 6.5, Nesta 6, Ferri 6.5, Diana 6, Aureli 5.5 (1'st Salusest 6), Savella 5.5 (1'st Marino 6) PANCHINA Boninsegna, Galgano ALLENATORE Recchia
ARBITRO D'Antoni di Ciampino Ass. Bartolomucci e Musumeci di Ciampino
NOTE Ammoniti Aureli, Bernardi, Grincia, Ciardulli, Salusest, Diana, Nazio Ang. 4-3 Rec. 1'pt – 3'st

Finale a sorpresa per il Memorial Bruno Cececotto. Ad alzare la coppa, è stato il Cynthia di Abbatini. A Recchia e i suoi non sono dunque bastati i favori del pronostico per aggiudicarsi gli ultimi novanta minuti della kermesse andata in scena sul sintetico del Superga di Ciampino. Risultato giusto che premia i genzanesi parsi decisamente più intraprendenti rispetto a degli avversari mai capaci di cambiare il ritmo ad un match deciso dal gol di capitan Belli.

Capitan Belli, è lui il match winner della finaleGitto perdona, Belli no. L'avvio è compassato. La Lupa prova ad organizzare la manovra con calma, senza rischiare troppo di fronte ad un Cynthia raccolto e pronto a colpire in contropiede. Scelta vincente quella operata da Abbatini visto che, per tutta la partita, gli avversari faticheranno a trovare lo spiraglio giusto per far male. Ecco così che le prime emozioni arrivano tutte da calcio piazzato. Ad aprire le danze è la Lupa ma l'incornata di Viscuso su corner di Diana termina alta. Il Cynthia non si scompone e prova a rispondere prima con una punizione di Belli dai trenta metri, che sfilerà di poco a lato, e poi con una zuccata fuori misura di Grincia. L'occasione più nitida di una finale decisamente ermetica arriva al ventiseiesimo. Gitto viene imbucato alla perfezione a tu per tu con Orlandi ma l'estremo difensore genzanese è provvidenziale nel deviare in angolo il destro del numero sei avversario. La beffa per la Lupa giunge poi ad una manciata di minuti dal termine del primo tempo. Calcio d'angolo battuto verso l'area piccola, Felli esce in presa alta ma si perde clamorosamente il pallone. In mischia spunta il piede di Belli che brucia tutti e manda i suoi al riposo sull'1-0.

Il Cynthia si gode la vittoriaSottotono. Con quarantacinque minuti ancora da giocare e un gol da recuperare, nella ripresa ci si aspetterebbe una Lupa Castelli piuttosto intraprendente. A conti fatti però così non è visto che i ragazzi di Recchia faticano a cambiare il corso del match. Troppo timida la risposta della Lupa che, dopo il raddoppio sfiorato sempre da Belli al secondo, solo all'undicesimo riuscirà a rendersi pericolosa. Marino affonda sulla sinistra e crossa al centro per il taglio di Diana. L'incornata del numero nove termina clamorosamente a lato da pochi passi. Questà sarà praticamente l'unica scintilla di una Lupa che, con il passare dei minuti, si spegnerà sotto i colpi di un Cynthia che al ventesimo andrà ancora una volta vicina al colpo del ko. Rainone scappa sull'out di sinistra, entra in area, e scarica una botta che però si schianta sul palo. I minuti passano, la Lupa non riesce ad alzare il ritmo con il Cynthia che, abbassatosi a difesa del vantaggio, chiude ogni spazio senza troppi affanni. Al trentaseiesimo sono ancora i genzanesi a colpire. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo ci prova Rotondi di testa ma sulla sua zuccata il riflesso di Pietrantoni è miracoloso, con il direttore di gara che poi annulla lo scomposto tap in vincente di D'Alessio. Le speranze della Lupa si spengono poi definitivamente nel finale quando, ad una manciata di minuti dal triplice fischio, il sinistro di Diana sarà troppo timido per creare problemi ad un Cynthia che può così abbandonarsi a dei meritati festeggiamenti.