Notizie

Bentornata Primavera: tutto pronto per la 1ª giornata

Domani l'esordio in campionato delle quattro laziali: subito big match per la Roma contro l'Empoli, Lazio a Pescara con molte assenze. Il Latina va a Crotone mentre il Frosinone ospita la Virtus Lanciano



Alessandro Murgia e Christian D'Urso nella finale Tim Cup della scorsa stagione ©Laura Del GobboLe amichevoli, le tournée, il mercato. Dopo un’estate più lunga del solito, è arrivato finalmente il momento di lasciarsi tutto alle spalle, perché ora si torna a giocare. Tra novità e conferme, domani riparte il campionato. Lazio, Roma, Latina e Frosinone sono pronte ai nastri di partenza. C’è chi vuole riprendere il buon lavoro interrotto lo scorso maggio, chi riparte da zero, chi vuole finalmente diventare grande. 

Alberto De Rossi ©Laura Del GobboSubito big match per la Roma. Il calendario non ha sorriso certamente alla squadra giallorossa per quel che concerne l’esordio in campionato: a Trigoria infatti i capitolini aspetteranno l’Empoli di Mutarelli che, tra i nuovi terribili ’98 finalisti lo scorso anno nella finale scudetto Allievi, e molti elementi del gruppo che lo scorso anno ha raggiunto un ottimo quinto posto nel girone, sicuramente non verrà a fare da sparring partner contro i capitolini. Lì in panchina, il solito, caro, vecchio Alberto De Rossi che non si vorrà far rovinare la festa d’esordio, è pronto a presentare ai più la sua nuova Roma, sia negli uomini, che nel modulo. E già, perché dopo tanto tempo la novità si chiama 4-3-1-2. Un cambio radicale già attuato quest’estate, vista la presenza di attaccanti centrali forti come Sadiq, Tumminello e Soleri ai quali l’allenatore giustamente ha deciso di non rinunciare (il nuovo arrivato Ponce è stato convocato in prima squadra). Uno dei tre andrà in panchina (probabilmente Tumminello), pronto a subentrare nel secondo tempo. Dietro di loro agirà Lorenzo Di Livio. Gli unici forfait riguarderanno il reparto arretrato con Luca Pellegrini, convocato con la Nazionale Under 17, ed Elio Capradossi, operato pochi giorni fa dopo la lesione al crociato. Al loro posto giocheranno Anocic e Ciavattini. Assenze importanti ma che non spostano gli equilibri del match: la Roma può e deve far suo il primo match della stagione.

Simone Inzaghi ©Laura Del GobboLazio a Pescara con molte assenze. Simone Inzaghi ricomincerà in trasferta. Il team biancoceleste sarà impegnato in terra abruzzese e anche gli aquilotti partiranno con i favori del pronostico, anche se il tecnico ha dovuto fare subito i conti con il giudice sportivo. Non prenderanno infatti parte al match due titolari inamovibili come il bomber Alessandro Rossi e il centrocampista Alessandro Murgia, uno dei veterani della squadra. Squalificato anche Bezziccheri, espulso nel play off Allievi della scorsa stagione. Non hanno preso parte alle spedizione pure Borecki, per un lutto familiare, e Collarino, ancora infortunato. Inzaghi però difficilmente rinuncerà al suo nuovo 4-3-1-2, con Calì e Manoni che si giocano il posto di centravanti in attacco accanto a Palombi. Dietro di loro, con tutta probabilità, agirà il classe ’98 Dejan Sarac, che in poco tempo ha già stupito il tecnico piacentino. Sulla mediana, scelte quasi obbligate con Verkaj, Rokavec e Folorunsho.

Marco Ghirotto ©Gazzetta RegionaleLatina, la novità è Yann Kasai. Dopo tre anni di Primavera, vissuti in crescita costante, è arrivato il momento di diventare grandi. Questa è la responsabilità che avrà tra le mani il nuovo tecnico Marco Ghirotto, artefice della grande stagione del Latina Giovanissimi dello scorso anno. Come i colleghi capitolini, anche il tecnico pontino si presenterà in quel di Crotone schierando le due punte, ma nel 3-5-2. Possibile l’impiego dal primo minuto del nuovo centravanti svizzero-congolese Yann Kalai; in caso contrario è pronto Pasquariello a prendersi la 9 sulle spalle, con uno tra Maccioni e Bordone ad agire da seconda punta. Bisognerà invece attendere ancora per vedere in campo Santiago Rodriguez: da risolvere gli ultimi cavilli burocratici legati al transfer.

Federico Coppitelli ©Laura Del GobboFrosinone, Coppitelli comincia in casa. L’anno zero del Frosinone inizia contro la Virtus Lanciano. Avvio abbastanza soft sulla carta quindi per i ciociari dell’ex tecnico giallorosso. Tanta curiosità intorno ai canarini: la società ha infatti investito molto sul settore giovanile, pescando prevalentemente tra i dilettanti laziali. Un progetto a lungo termine e che avrà bisogno di pazienza prima di essere apprezzato a pieno. L’infermieria non sorride all’allenatore in vista della prima giornata di domani: non prenderanno parte del match infatti gli attaccanti Valerio Trani e Marco D’Aguanno. Nel tridente offensivo, sugli esterni ci saranno De Santis da una parte e Tribelli dall’altra, mentre per il ruolo di prima punta Volpe è favorito sull’ex Savio Modesti. Nella lista degli infortunati anche Gatti, Pugliese (ex Ladispoli) e Giannetti. Squalificati invece Antonini e Gargiulo. Per la porta, il tecnico deciderà domani chi schierare tra Kucich e Faiella.