Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Bianchi: ecco la risposta degli ex Lepanto!

Dopo le accuse del presidente arriva la lettera firmata da alcuni membri della rosa dello scorso anno



Image titleRiceviamo e pubblichiamo la lettera inviataci da alcuni giocatori della rosa 2014/2015 della Lepanto Marino, in risposta all'intervista rilasciata alla nostra testata dal presidente del club Stefano Bianchi:


"Credevamo fosse una persona sopra le righe, ma che arrivasse a tanto non ce lo saremmo mai aspettati, soprattutto perchè dopo l'ultima partita con il Torrenova ci siamo visti negare  la possibilità di un confronto diretto, forse sarebbe stato più corretto esprimerci di persona il proprio punto di vista.Quando la squadra nel martedì successivo venne convocata al campo alla presenza di tutta la dirigenza il suo massimo esponente non era presente, presenza che invece si è materializzata 2 mesi dopo su questa testata giornalistica. Pensate se ogni presidente di una squadra di calcio, perchè di quello si parla, non raggiungendo a fine anno l'obbiettivo prefissato ad agosto, dovesse infangare pubblicamente il nome dei suoi giocatori!E si, i suoi calciatori, perchè alla fine li ha scelti lui liberamente, puntando oltre che sulle loro doti tecniche, anche su quelle umane.Gran parte degli stessi giocatori che lo hanno deluso, sono quelli che per anni sono stati al suo fianco, che gli hanno regalato la gioia di un passaggio di categoria e una salvezza tranquilla l'anno successivo.Come si fa a dire che una squadra giochi contro il proprio allenatore mettendogli  il bastone tra le ruote quando con lo stesso nel girone di andata colleziona 43 punti? 

Come si fa a dire che Andrea Virli ha deluso! 16 gol in campionato e 3 in coppa Italia sono forse un magro bottino? 

Forse delude chi, nonostante Andrea si rompa il crociato (pesante assenza nelle ultime 3 gare del girone di ritorno) non si accerti personalmente delle sue reali condizioni fisiche!Come si fa a dire che Diego Di Giosia, con il suo comportamento ha rischiato di spaccare lo spogliatoio? Avere personalità e dire la propria con rispetto senza nascondersi dietro un dito è deleterio nel calcio?Forse deleterio è giocare con un menisco a pezzi fino ad arrivare alla rottura con conseguente operazione...Come si fa a dire che alcuni giocatori non si sono presi la responsabilità di calciare un rigore?Gli incaricati, gli stessi che hanno calciato, sono stati individuati e scelti dal mister durante la settimana.Come si fa a dire che giocatori come Daniele La Forgia, Roberto Pisapia e lo stesso capitano di lungo corso Edoardo Sina, che hanno militato con le sue squadre per moltissimi anni, o ancora, Miro Sbraglia, Emiliano Quadrini, Damiano Binaco, Andrea Ricci e Danilo D'Ambrosio "Hanno mancato di Dignità" ?Gli stessi aspettano ancora, probabilmente invano, un rimborso spese, alcuni anche 2, parliamo di dignità?Come si fa a dire che Pasquale Camillo non abbia fatto il suo?12 punti nelle ultime 7 partite contro Citta di Ciampino, Cedial Lido dei Pini, Cori ( che lottavano per i play off e vittoria campionato), Palocco (finalista di coppa Italia) e Garbatella, Torrenova ( invischiate nella lotta salvezza).Concludendo, crediamo che la delusione sia un po’ generale, forse sarebbe stato più elegante ed opportuno un saluto anche a denti stretti evitando toni e sentenze denigranti atte a giudicare non solo il "giocatore" ma  soprattutto "l'UOMO" !!!! 


Firmato

Edoardo Sina, 

Daniele La Forgia, 

Diego Di Giosia, 

Miro Sbraglia, 

Andrea Virli, 

Damiano Binaco, 

Emiliano Quadrini, 

Roberto Pisapia, 

Andrea Ricci, 

Danilo D'Ambrosio