Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Bordacconi: "Il mio Certosa ha mentalità e qualità"

Il tecnico dei neroverdi è soddisfatto, ma non sorpreso, dell'ottimo avvio in campionato della sua squadra



Mister Daniele Bordacconi ©Facebook/CertosaDopo due giornate di campionato il Certosa si trova in testa alla classifica del Girone C: 6 punti, 14 gol fatti e 0 subiti. Un avvio di gran carriera quello della squadra neroverde guidata da Daniele Bordacconi, che nell’ultimo turno, il primo tra le mura amiche di via di Centocelle, ha trionfato addirittura 12-0 contro il Palestrina.

Mister quali sono le tue impressioni dopo queste prime due ottime partite?
“Non sono tanto sorpreso di questo avvio di campionato, perché conosco la squadra avendola dall’anno scorso, e le potenzialità che ha. Eccezion fatta per 5 elementi che hanno cambiato squadra, rimanendo in Elite ma in altre squadre, il resto del gruppo è rimasto ed è di qualità, come ha dimostrato in queste due partite. Sono sicuro che me lo continueranno a dimostrare, perché si allenano con impegno, quindi sono molto contento”.

Il fatto che conosci già il gruppo, essendo subentrato nel corso della passata stagione, può rivelarsi un vantaggio nel corso dell’anno?
“Questo è un fattore fondamentale, ma non solo per la mia squadra. Se si ha un progetto in testa, il biennio è l’arco di tempo migliore per lavorare, perché si riesce a mettere in testa ai ragazzi la propria mentalità ed il proprio modo di intendere il calcio. Poi sta ai ragazzi capire le indicazioni e farsi valere in campo. Mi ritengo fortunato perché ho dei ragazzi in gamba, che si allenano bene e che hanno voglia di imparare: si meritano categorie più importanti”.

Nella prossima partita affronterete il San Lorenzo, reduce da una buona vittoria: come state preparando la gara?
“Io sono predisposto a guardare sempre alla mia squadra, non pensando alle altre. Mi concentro sui miei ragazzi, quindi non sono spaventato da chi affronto, sono preoccupato piuttosto da come la mia squadra scende in campo la domenica. Se i ragazzi si allenano bene, posso star tranquillo che, al di là del risultato, faranno una buona prestazione la domenica. Sono abbastanza sereno”.

L’obiettivo che vi ponete è quello di riconquistare l’Elite per la categoria dei Giovanissimi?
“Noi speriamo in questo, però non è che ci pensiamo di continuo. Abbiamo in testa quest’obiettivo ma non lo vediamo come un’ossessione. Ragioniamo partita dopo partita, ed ogni domenica vogliamo dimostrare di essere in grado di poter competere in campionati migliori. E sono convinto che, con la mentalità che al momento ha il mio gruppo, se dovessimo continuare così non sarebbe così irraggiungibile questo traguardo”.