Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Boreale e Sant'Angelo Romano senza reti: poche emozioni al Trifoglio

Si deciderà tutto nella gara di ritorno tra i viola e la formazione di Lucani. Gara con pochi spunti, ma gli ospiti sono sembrati leggermente più intraprendenti



BOREALE- SANT’ANGELO ROMANO             0-0 

BOREALE Barretta 6,5, Fia 7, Di Vincenzo 6,5, Gioia 6,5, Martino 6,5(32’st Gonnella 5,5), Menna 6, Leonardi 6(14’st Ferranti 6), Pagnotelli 6,5, Groos 5,5, Alberghini 6 (20’st Di Gennaro 6,5), Troccoli 6,5 PANCHINA Zannoni, Bonafaccia, Ottorri, Gonnella, Rizzo ALLENATORE Franceschini 

SANT’ANGELO ROMANO Sambucini 6, Moro 6, Chirico 6,5, Luciani 6,5 Novelli 6, D’Elia 5,5(19’pt Fiori 6), Sciamanna S. 6,5, Aversa 6, Mattiuzzo 6(20’st Sciamanna A.7), Druni 5,5, Stocchi 6,5(32’st Fiorentini 6) PANCHINA Ledda, Paglione, Pacifici, Balestrieri, Comini ALLENATORE Lucani 

ARBITRO Lemma di Frosinone ASSISTENTI Bruni Paolucci e Cocco di Frosinone 

NOTE  Ammoniti Fia, Sciamanna A.

Finisce a reti bianche il match di andata fra Boreale e Sant’Angelo Romano a seguito di 90’ privi di qualsiasi emozioni, che lascia in bilico il discorso qualificazione in vista del ritorno a campi invertiti.

Boreale, pareggio in casa Primo tempo. Le due compagini si sono affrontate a centrocampo ed entrambe hanno provato ad arrivare nell’area avversaria con qualche ripartenza o calcio da fermo. Nessuna delle due squadre però, si affaccia sotto rete e crea pericoli. Dopo una partenza in sordina dobbiamo aspettare il 24’ per assistere ad una prima vera occasione da rete. La palla è dei padroni di casa della Boreale con Albergini che vede Troccoli piazzato centralmente e prova a servirlo, ma il suo passaggio è troppo lungo per il compagno che non aggancia, perdendo un’ occasione da ottima posizione. Passano 10’ prima di avvistare un altro pericolo. Ancora una volta sono i gialloneri a crearlo. Troccoli per Groos che, dal limite, manda fuori di pochissimo. Al 41’ sul primo angolo per i padroni di casa, tocca a Di Vincenzo mandare alto. L’ultima occasione al 44’. Stavolta è per il Sant’Angelo Romano. Triangolazione Druni, Simone Sciamanna, Druni e il numero 10 appoggia per Moro in arrivo sulla fascia, ma la difesa giallonera chiude in angolo. Nulla di fatto.

Secondo tempo. I secondi 45’ di gara sono praticamente la fotocopia dei primi, almeno dal punto di vista del gioco. Continui cambi di fronte che si estinguono senza arrivare quasi mai nell’area di rigore avversaria. L’agonismo e la voglia di combattere sembrano essere rimasti negli spogliatoi. Il Sant’Angelo crea qualcosa in più della Boreale, un gol per loro varrebbe doppio. All’8’ Chirico da fuori area prova il tiro ma il pallone finisce alto sopra la traversa. L’ingresso di Alessio Sciamanna in sostegno a Simone Sciamanna riesce a dare maggiore incisività e pericolosità alla manovra ospite, ma non sembra la giornata giusta per centrare lo specchio dello porta, complice anche un ottimo Barretta, provvidenziale in un paio di occasioni. Tutto il resto è solo il cronometro che scorre a scandire un match durante il quale, viste le buone individualità da entrambe le parti, avremmo potuto vedere molto di più.