Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Boreale – Ronciglione, i retroscena del big match

Viola in ansia per la caviglia di Groos, ospiti in crisi di risultati ma recuperano Pacenza e Vittorini. Domenica ore 11.00 al Trifoglio. Villi: “In campo per vincere”, Tagliolini: “Non è ultima spiaggia”



Giorgi (Boreale) e Menchini (Ronciglione)Diviseda 11 punti in classifica, un abisso, Boreale e Ronciglione United si affrontano domenica al Trifoglio, in quello che va comunque considerato un match di cartello della 6° giornata del gruppo A. Il ruolino di marcia da retrocessione della compagine di Oliva trae in inganno ogni possibile giudiziosulla caratura della squadra rinforzata in estate dal ds Tagliolini, unasquadra allestita per competere al vertice ma che, falcidiata dagli infortuni,si ritrova con entrambi i piedi nelle sabbie mobili della classifica. Uno spiraglio di sole, tuttavia, accompagnerà i biancorossi nella delicata trasferta romana. Novità anche in casa Boreale: la capolista si gode lo strepitoso stato di forma fisico e mentale, ma domenica sarà chiamata al primovero esame di maturità. Partiamo proprio da qui.

Image titleBoreale. Le brutte notizie per il tecnico Franceschini arrivanodall'infermeria. In settimana si sono fermati Gioia, Leonardi e Groos,quest'ultimo per una botta alla caviglia. L'utilizzo in gara del centravanticlasse '86 è in forte dubbio, ma non è da escludere una sua presenza inpanchina. Lo stop di Leonardi, con ogni probabilità, darà spazio al giovane Ferranti nell'undici titolare, mentre il nome del partner da affiancare a DiGennaro in attacco è un rebus che il mister risolverà nelle ultime ore. Tre brutte tegole che vanno ad aggiungersi alla squalifica di Gonnella e alla prolungata assenza di Di Legge, ancora fermo ai box per gli strascichidell'infortunio al crociato. La nota lieta è il rientro di Menna al centro della difesa. Il ds Villi è concentrato, ma non preoccupato “I nostri infortuni?Anche il Ronciglione non se la passa bene” e suona la carica “La Compagnia Portuale e le inseguitrici non mollano un punto. Il campionato è lungo, noi scenderemo in campo per vincere”.

©ronciglioneunited.itRonciglione United. Umore non alle stelle per i viterbesi, anche se un barlume di luce inizia a intravedersi in fondo al tunnel. Sergio Oliva, per la gara di domenica, può finalmente convocare Pacenza e Vittorini, i due grandi assenti del travagliato inizio di stagione che tornano a disposizione. La loro presenza, anche solo in panchina, è un segnale incoraggiante per il resto della squadra, e di allerta per gli avversari. Starà al mister, poi, valutarne un eventuale impiego in partita. Una partita che, con ogni probabilità, non vedrà tra i protagonisti Coletta e Salvitti, alle prese con i rispetti guai fisici. Quella degli infortuni è una piaga che sta accompagnando il Ronciglione dalla prima giornata di campionato e che, per il momento, costringe staff tecnico edirigenza a ridisegnare il quadro degli obiettivi stagionali. Il ds Tagliolini è realista ed esprime con queste parole il suo punto di vista: “I primi treposti sono lontani, inutile negarlo. Quello che possiamo fare adesso è stringere i denti e trovare un modo, partita dopo partita, per uscire dalla zona rossa della classifica. Facciamo fatica a fare gol e questo è dovuto agliinfortuni che hanno colpito il nostro reparto avanzato, ma in difesa potevamofare meglio. L'assenza di giocatori così importanti, però, ci condiziona anche mentalmente.” E sulla trasferta di domenica: “Ultima spiaggia? Non credo. Prima di fare il mea culpa aspettiamo di recuperare tutti. Solo allora si saprà ilvero valore di questa squadra. Se necessario a dicembre torneremo sul mercato"