Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Bovillense cinica, espugnato il "Centro Vigor" per 3-0

Brutta prestazione della formazione blaugrana, che esce dalla competizione



VIGOR PERCONTI-BOVILLENSE  0-3 (ANDATA 0-0)

MARCATORI
24’pt Carfora; 40’pt Israel; 3’st Mandarelli   

VIGOR PERCONTI Di Masi, Falessi, Pomposelli, Di Ruzza, Moro, Graziani (36’pt Caverni), Campanella (9’st Colarossi), Sambruni, Di Bari, Borgia, Provaroni (23’st Piccolo) PANCHINA Scalabrin, Di Paolo, Zampolini, Luce ALLENATORE Bellinati 

BOVILLENSE Del Zio, Giglio (44’pt Nardozzi), Mercuri (13’st Politi), Capogna, Gemmiti, Diagné, Carfora (7’st Cianchetti), Fabrizi, Mandarelli, Marciano, Israel PANCHINA Rea, Mizzoni, Cocco, Lucchetti. ALLENATORE Casinelli 

ARBITRO Celani di Viterbo 

ASSISTENTI Pagliuca di Ostia e Caretti di Roma 1 

NOTE Ammoniti Pomposelli, Borgia, Provaroni, Diagné, Colarossi. Angoli 6-1. Recupero 2’pt; 2’st

Israel al tiroLa Vigor Perconti getta al vento la possibile qualificazione agli ottavi di finale di Coppa Italia di Promozione con una prestazione disarmante. Se i blaugrana hanno giocato male, certamente di meglio non si può dire per i ciociari, i quali tuttavia hanno sfruttato al meglio i tre errori di squadra commessi dalla formazione di casa ed hanno realizzato tre reti. La differenza fondamentale sta tutta qui. Non ci sono, infatti azioni degne di nota da segnalare nell’arco dei 90’, se non quelle che hanno portato in dote vittoria e qualificazione ai biancocelesti ospiti, che avanzano così al turno successivo. Adesso ai romani rimane il campionato che è certamente l’obiettivo dichiarato da sempre, nel quale bisogna lottare per conquistare la permanenza in categoria, fermo restando che la sconfitta odierna è giunta per demeriti della Vigor Perconti e non certo per meriti della Bovillense. Veniamo alle azioni che hanno portato ai tre goal che hanno deciso la sfida: al 24’, il centrocampo di casa buca clamorosamente la palla, che giunge a Carfora. Il numero sette degli ospiti s’invola verso la porta avversaria e supera Di Masi con il mancino. Al 36’ Bellinati prova a giocarsi la carta Caverni, ma l’eroe di domenica non incide, come del resto tutta la squadra. Quattro minuti più tardi, altro errore difensivo dei romani che libera Israel per la battuta a rete: pallonetto delizioso (bisogna ammetterlo) e palla in rete per il 2-0 della Bovillense. In apertura di ripresa, la squadra di Casinelli cala il tris: al 3’ infatti Di Masi buca l’intervento, consentendo a Mandarelli di realizzare di testa, facendo calare il sipario sul match che si trascina stancamente fino al triplice fischio finale.