Notizie

Brutto ko per il Frosinone Primavera: il Palermo cala il tris

La formazione di Sesena sotto già dopo cinque minuti, nella ripresa le altre due reti dei siciliani. Tra due settimane la sfida casalinga con la Ternana



foto©frosinonecalcio.comPALERMO – FROSINONE  3 – 0

MARCATORI 5'pt Grillo, 7'st Cucchiara, 43'st Di Maggio

PALERMO Alastra, Giuliano, Grozdic, Accardi, Acquadro,  Pirrello,  Fierchichi,  Fiordilino,  Cucchiara,  Bonfiglio,  Grillo. PANCHINA Di Franco,  Patti,  Punzi,  Crivello,  Pezzella,  Costantino,  Di Maggio,  Patanè,  Palmisano,  Toscano, La Gumina  ALLENATORE Giovanni Bosi

FROSINONE  Calvarese,  Illiano,  Tomassetti,  Ranelli,  Miccinilli,  Sebastianelli,  Sterpone,  Savone,  Preti,  Quatrana,  Steri. PANCHINA  Palombo,  Serrao,  Trillò,  Centra,  Toti,  Iacob,  Volpe. ALLENATORE Roberto Sesena

ARBITRO Maggioni di Lecco. Assistenti: Piazza  (Trapani) e Macaddino di Rimini

    

Trasferta confermatasi altamente complicata per la Primavera frusinate sul campo del Palermo, vittorioso al triplice fischio finale con un rotondo 3 – 0. Il Frosinone ha retto bene nella prima frazione di gioco, reagendo al quasi immediato svantaggio e procurandosi il pallone del pareggio vanamente. Più difficoltosa la ripresa con il gol del 2 – 0 in avvio a stroncare le velleità della squadra di Mister Sesena, piegata comunque soltanto nelle fasi finali dalla terza rete rosanero realizzata a schemi ormai saltati. Padroni di casa arrembanti in apertura e fortunati nel fare centro già al 5°, Bonfiglio lavora palla sulla sinistra e mette in mezzo, il numero uno ciociaro Calvarese anticipa Cucchiara lasciando la porta sguarnita per il comodo tapine di Grillo. Scossi i gialloazzurri frenano ugualmente il forcing siciliano ed evitano la nuova capitolazione al termine di una pregevole iniziativa personale da parte di Bonfiglio conclusasi sul palo. Una ripartenza in bello stile della formazione canarina produce il momento che avrebbe potuto mutare le sorti dell’incontro, clamoroso legno colpito da Quatrana presentatosi in velocità a tu per tu con il portiere di casa Alastra. Al riposo, dunque, 1 – 0 con qualche recriminazione ospite. Frosinone col piglio giusto anche nelle prime battute del secondo tempo ma, il massimo sforzo esibito non ha l’effetto sperato, contropiede fulmineo del Palermo e destro preciso di Cucchiara a mettere i suoi a distanza di sicurezza al 52°. L’altalena delle emozioni vede scorrere inesorabilmente il cronometro, con i giocatori di Sesena sempre combattivi e rassegnati alla resa solamente a gara compromessa in occasione del tris siculo all’88°, di Di Maggio servito da La Gumina il sigillo definitivo. Per il Frosinone ora due settimane impegnative per preparare il debutto casalingo del 13 settembre contro la Ternana.