Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Bucri affonda il Grifone e manda in finale la Rappresentativa

Due gol ed un assist per il centravanti dell'Ostiamare: la formazione di Pesci accede all'ultimo atto del torneo



RAPPRESENTATIVA CR LAZIO – GRIFONE MONTEVERDE 3-0

MARCATORI
Bucri 27’pt rig. e 12’st (R), Calandra 25’st (R)
RAPPRESENTATIVA CR LAZIO Salvato 6 (1’st Marchini 6), Ventura 6.5 (30’st Veronesi sv), Corelli 6, Pavone 6.5 (30’st Yakubiv sv), Scaccia 6, Calandra 6.5, Ferrarini 6 (22’st Santoni 6), Nascimben 6 (30’st Errichiello sv), Shoti 6 (18’st Priolo 6), Preti 6.5 (26’st Magliulo 6), Bucri 8 ALLENATORE Pesci
GRIFONE MONTEVERDE Catarci 6, De Dominicis 5.5 (15’st Petroni L. 5), Santoro 5.5 (22’st Lustri 5), Angelucci 5, Petroni M. 5.5 (35’pt Bracaglia 5), Fiorini 5.5 (2’st Antonangeli 5.5), Totaro 6 (10’st Dobos 5.5), Visconti 5 (10’st Saliu 5), Menghini 6, Cesare 6 PANCHINA Montali ALLENATORE Calà
ARBITRO Rossi di Roma 1
NOTE Angoli 4-1 Rec. 3’st

Il CT Gianfranco Pesci © crlazio.infoLa Rappresentativa CR vince in scioltezza contro il Grifone Monteverde e si guadagna la Finale del IV Memorial Porcelli. Successo meritato per la squadra guidata dal selezionatore Pesci, troppo netto il divario con i padroni di casa. Il primo tempo della partita è tutt’altro che esaltante, con davvero poche occasioni da gol oltre al gol che permette alla Rappresentativa di andare all’intervallo in vantaggio. Ritmi molto bassi in avvio di partita: il Grifone si porta in un paio di occasioni sulla trequarti avversaria, ma la Rappresentativa chiude bene gli spazi. Dopo un paio di minuti di studio, la compagine guidata dal tecnico Pesci inizia a prendere in mano le redini del gioco, alzando il baricentro e facendo registrare le prime conclusioni: in attacco si danno infatti molto da fare Bucri e Preti, i quali scaldano a più riprese i guantoni di Catarci. Nel finale di frazione, al 27’ per la precisione, la Rappresentativa CR Lazio si porta meritatamente in vantaggio: gran giocata di capitan Calandra sull’out sinistro, Santoro lo stende in area e Bucri realizza con potenza il giusto calcio di rigore. Nella ripresa il CR Lazio inizia con più aggressività, provandoci subito con Ferrarini, Catarci in posizione, trovando poi il raddoppio al 12’. In attacco sono i soliti noti a fare faville confezionando il 2-0: Preti imbuca per il taglio di Bucri, il quale controlla ed in allungo batte Catarci in uscita. Il Grifone accusa il colpo e non riesce ad offendere tanto da impensierire gli avversari, che quindi concludono ancora con il tentativo di Ventura dalla lunga distanza. Al 25’ la Rappresentativa cala il tris, mettendo in cassaforte la sfida: altra grande giocata di Bucri, che pennella un bellissimo filtrante a premiare la corsa di Calandra, il quale smarca il portiere e deposita in rete. Nel finale di gara il solito Bucri impegna ancora Catarci, confermandosi come migliore in campo, poi il triplice fischio dell’arbitro pone fine alle ostilità, sancendo l’accesso della Rappresentativa in Finale, dove affronterà la Lazio.