Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Buone notizie in casa Flaminia: Sciamanna e Polidori restano, ora si punta il franco-senegalese Jerome Louis Dieme

Il Civitacastellana del tecnico Puccica trattiene due pedine fondamentali per la prossima stagione, adesso caccia al terzo attaccante



Fumata bianca in casa rossoblu. È ormai cosa fatta per Jacopo Sciamanna e Gianluca Polidori. I due attaccanti hanno finalmente sciolto ogni riserva, confermando la propria permanenza nel club viterbese anche nella prossima stagione. Un vero colpo di mercato se si considera che i due hanno di fatto contribuito a rilanciare la squadra di mister Puccica, e sé stessi, con oltre venticinque reti nel campionato appena concluso.

Lillo Puccica, tecnico del FlaminiaC'è ancora una casella però da riempire nell'attacco di Lillo Puccica: l'agognata terza punta. Il terzo attaccante, utile sia in chiave modulo sia in previsione di infortuni vari o turn over, potrebbe avere un nome che già fa sognare la piazza viterbese: Jerome Louis Dieme. Il franco-senegalese, attaccante esterno, classe '92, all'Arezzo da due stagioni dopo un convincente passaggio nel vivaio della Roma, piace molto al tecnico. Dopo un interessamento reciproco, e una sorta di silenzio assenso dell'Arezzo, il club toscano sembra averci ripensato proprio nelle ultime ore e, forse per cautelarsi in caso di imprevisti di mercato, pare aver chiuso ogni spiraglio per il giovane attaccante. Puccica però non si arrende, consapevole di poter offrire al ragazzo qualcosa di molto prezioso per un '92 con quella grinta e quelle caratteristiche tecniche: quello spazio che consentirebbe a Diame di esprimersi al meglio, che l'Arezzo non gli ha concesso nelle ultime due stagioni.

Ma nell'Arezzo non solo Diame suscita l'interesse del Civitacastellana. Obiettivo alternativo all'ex giallorosso potrebbe essere Walter Alexis Invernizzi. L'attaccante uruguayo è un classe '81, dunque non porterebbe in dote la freschezza che fa parte integrante del progetto cui mister Puccica intende dar forma quest'anno, ma la sua militanza in club di livello e la buona stagione disputata in quello toscano sono un bagaglio di esperien

za che farebbe molto comodo alla giovane compagine del tecnico viterbese.


Infine uno sguardo alla difesa. Titolari quali Lattarulo, Simmi e Bricchetti hanno fatto un ottimo lavoro nella retroguardia rossoblu la scorsa stagione, come ammette lo stesso mister, ma il limite è rappresentat

o dal fatto che tutti e tre sono destri; dunque l'inserimento di un mancino naturale, magari d'esperienza, sembra essere un obiettivo necessario, cui la società e lo stesso tecnico stanno lavorando con impegno. Si sperava in Marco Pollini, che recenti indiscrezioni di stampa davano vicinissimo al passaggio in rossoblu; ma è lo stesso Puccica, legato al giocatore da anni di stima e confidenza reciproca, a smentire nettamente: "Pollini ha scelto, resterà

I temi caldi dunque nel mercato viterbese sono tanti, ma lo staff predica calma: "Dobbiamo fare poche operazioni e mirate. Non c'è nessuna fretta" sottolinea Lillo Puccica, ragionevolmente soddisfatto per come la sua squadra stia procedendo verso l'assetto definitivo che la vedrà partire, il 24 luglio, per Carbognano; per poi proseguire il ritiriro in quel di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, dal 2 al 10 agosto. alla Nuova Sorianese" sottolinea mister Puccica chiudendo a ogni indiscrezione.