Notizie

​Camion bar e venditori di souvenir via dal centro storico di Roma

Gli operatori avranno quindici giorni di tempo per adeguarsi alla nuova disciplina, altrimenti le loro attività verranno rimosse dalla forza pubblica. Saranno così trasferiti in quattro nuove aree



Anche gli urtisti (venditori di souvenir) dovranno lasciare le vie del centro storico ©GazzettaRegionaleVia i camion bar dal centro storico. L’amministrazione capitolina compie un deciso passo in avanti nel percorso di ripristino del decoro e di valorizzazione dell’area dei Fori Imperiali. Domani, 24 giugno, sarà pubblicata la determinazione dirigenziale che fissa la nuova dislocazione dei posteggi riservati ai camion bar, agli urtisti (venditori di souvenir) e ai fiorai che operano in centro, e in particolare quelli nell’area archeologica centrale e all’interno del Tridente, ovvero la zona tra il Colosseo, via dei Fori Imperiali, il Pantheon e piazza di Spagna.

I 22 stalli del centro storico, dove attualmente stazionano a rotazione i camion bar che operano nella zona, verranno trasferiti in quattro nuove aree. Gli operatori avranno quindici giorni di tempo, fino al 10 luglio prossimo, per adeguarsi alla nuova disciplina, altrimenti le loro attività verranno rimosse dalla forza pubblica.  I nuovi stalli individuati dal Campidoglio si trovano all’interno del territorio del Municipio I e sono dislocati tra Lungotevere Oberdan, Lungotevere Testaccio, Lungotevere Maresciallo Diaz, via della Piramide Cestia.

La gran parte degli urtisti ha invece già accettato, con una lettera firmata, di spostarsi dall’area dei Fori e del Colosseo al marciapiede di via di San Gregorio, sotto il colle del Celio, proprio di fronte all’ingresso del sito archeologico del Palatino.

La nuove sistemazioni sono il frutto del lavoro del Tavolo sul Decoro, al quale siedono la direzione regionale del Mibact, la Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Roma, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio del Comune di Roma, la Sovrintendenza Capitolina, il Municipio I, l’Ufficio Città Storica del Campidoglio e la Polizia Locale, istituito il 9 maggio 2014 tra Roma Capitale e Mibact.

La presentazione di stamattinaA presentare questa importante novità per la città sono stati questa mattina il sindaco della Capitale, Ignazio Marino, l'assessore alla Roma produttiva, Marta Leonori e quello ai Lavori pubblici, Maurizio Pucci. "Dopo tanti anni finalmente il 10 luglio i camion bar si sposteranno dal centro storico – ha detto il sindaco Ignazio Marino - "non ci saranno rinvii e tentennamenti: con determinazione le zone di maggior pregio saranno libere dalla presenza di attività commerciali ritenute incompatibili con il decoro. Stiamo andando avanti nella direzione che sta facendo ritrovare a Roma l'orgoglio che le spetta, e siamo molto soddisfatti delle decisioni prese".

A presidiare le zone monumentali, una volta spostati camion bar e urtisti, sarà poi una task force che assicurerà una lotta al commercio abusivo.

“Dopo la determinazione dirigenziale che sarà pubblicata domani – ha detto Leonori - i camion bar, gli urtisti e i fiorai avranno 15 giorni di tempo per ricollocarsi, dal 10 luglio ci sarà lo spostamento effettivo che avverrà con determinazione e rigore e con sanzioni che non si limiteranno a una semplice multa, ma si potrà arrivare anche al sequestro delle merci e dei mezzi".

La decisione di spostare camion bar e urtisti è stata presa dall’amministrazione diversi mesi fa come sottolinea l’assessore Pucci: “la delibera 233 è del 31 luglio 2014. A quel tempo il Papa non aveva annunciato il Giubileo, che con questi provvedimenti non c’entra nulla: pellegrini, turisti e cittadini saranno felici di vedere la città più bella del mondo senza delle attività di ambulantato a volte anche un po' insolenti".