Notizie
Categorie: Dilettanti

Campionato d'Elite, il Borgorosso passa al Fonte Park: Atletico Pamphili ko 2-1

Le reti di Magnarelli e Feola rendono vano il momentaneo pareggio di Pittiglio. Seconda vittoria stagionale per il team di Cesaretti



ATLETICO PAMPHILI - BORGOROSSO FC 1-2

MARCATORI 37'pt Magnarelli (B), 23'st Pittiglio (AP), 30'st Feola (B)

ATLETICO PAMPHILI Cerone, Galeota, Chinnici, Caranti, Disca, Mengarelli, Venturi, Pittiglio, Porciani, Gambale, Cicerchia PANCHINA Avallone, Lemmo, Molitierno ALLENATORE Maritato

BORGOROSSO La Gamba, Lattanzio (Harizaj), Flamini, Donatoni, Tartaglia (11'st E.Cesaretti)(28'st Passeri), Parri (15'st Cerquiglini), Magnarelli (31'st Fiori), Marku, Prete (8'st Tocci), Pomponi (1'st Princigalli), Pelosi Ervè (1'st Feola) PANCHINA L. Petrolo, L. Cesaretti, Menichini ALLENATORE L. Cesaretti

ARBITRO Massimiliano Polidori 

ASSISTENTI Paolo Piacente e Veronica Santese

NOTE Ammoniti Venturi (A), Porciani (A)

Borgorosso - Luciano CesarettiIl Borgorosso ottiene tre punti importanti, al termine di una gara che avrebbe probabilmente meritato di perdere. Per larghi tratti l'Atletico è apparso più volitivo e determinato, ma alla fine le qualità individuali, unite ad un pizzico di buona sorte, hanno premiato la squadra ospite. Ottime nel Borgorosso le prove del portiere La Gamba e del difensore centrale Flamini, costretti agli straordinari per riparare agli errori dei compagni. Decisivo alla resa dei conti anche l'apporto di Magnarelli, autore del momentaneo 0-1 in chiusura di primo tempo con un calcio di punizione deviato, e dell'assist per Feola, che ha deciso l'incontro a 5' dalla conclusione. Di Pittiglio al 23'st, con un bel diagonale di sinistro, la rete dei padroni di casa.

Per l'Atletico Pamphili una sconfitta che sa di beffa, l'ennesima dall'inizio della stagione, considerando che i ragazzi di Meritato, scavalcati dall'Acds e adesso ultimi a quota uno, hanno perso quasi sempre di misura. Il Borgorosso, dal canto suo, allunga la serie positiva (due vittorie e due pareggi nelle ultime quattro partite) e comincia a scalare la classifica.

Sul piano del gioco però il passo indietro è stato evidente. I Buccaneers, che in estate hanno cambiato molto, devono crescere atleticamente, ma soprattutto a livello mentale. La rosa ampia deve essere un' arma in più, a patto che tutti si facciano trovare pronti all'occorrenza, per consentire alla squadra di mantenere sempre una precisa identità.