Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Capitolina Marconi, Cerchiari: "Il ko di Civitavecchia? La nostra vittoria più grande"

A tre giorni dal match di ritorno, la giovane stella giallonera torna sulla sconfitta dell'andata contro i nerazzurri: "Da quel momento è venuta fuori la vera squadra"



Cerchiari e De Cicco dopo la vittoria della Coppa LazioLa Capitolina Marconi prosegue la sua marcia spedita in campionato e nella fase nazionale della Coppa Italia di C1. Nell’ultima giornata la formazione di mister Andrea Consalvo ha battuto agevolmente il fanalino di coda Eagles Aprilia, mentre giovedì è arrivata la vittoria per 9-4 contro i sardi del Quartiere Marina nel primo turno di Coppa. Una Capitolina che, quindi, dimostra di non essere sazia dopo la vittoria della Coppa Lazio. 

E’ Maurizio Cerchiari, “giovane veterano” del team giallonero, a fare il punto della situazione.


Maurizio, contro l’Eagles avete dimostrato grande concentrazione nonostante un esito quasi scontato.

E’ vero. Ma sono proprio queste partite a nascondere le maggiori insidie. Quando si affrontano match, almeno sulla carta, facili si rischia sempre di sottovalutare l’impegno e scendere in campo senza la dovuta tensione sportiva. Noi non abbiamo commesso questo errore.


Una classifica dove avete 4 punti di margine e, vincendo, continuerete a mettere pressione sugli avversari.

Noi per primi non possiamo permetterci errori, ma è chiaro che fin quando vinceremo costringeremo Virtus Palombara e Lido di Ostia a fare lo stesso. 


Giovedì in Coppa è arrivata un’altra importante vittoria. Che gara ti aspetti al ritorno?

Andremo in Sardegna con cinque gol di margine e non sono certamente pochi. E’ altrettanto vero che, nonostante le gravi difficoltà di organico, con i nostri avversari con soli sei giocatori, il Quartiere Marina ha messo in mostra ottime individualità, come Versace che ci ha creato grossi problemi. Scenderemo in campo per fare la nostra partita e con cinque gol di vantaggio. Dipenderà quasi esclusivamente da noi.


Nel posticipo di lunedì affronterete il Civitavecchia. All’andata è arrivata la vostra unica sconfitta, nonché peggior prestazione dell’anno.

E’ vero. A Civitavecchia abbiamo giocato molto male, ma penso che quella sconfitta sia stata anche la nostra vittoria più grande. Dopo quella partita abbiamo iniziato a mostrare la vera Capitolina e di questo siamo molto soddisfatti. Adesso non dobbiamo più sbagliare.


Dopo la vittoria in Coppa Lazio, mister Consalvo aveva detto di temere un piccolo calo di tensione. Lo avete smentito sul campo.

Forse il successo in Final Four ci ha dato qualcosa in più invece di toglierci motivazioni. Abbiamo ancora più fame di vittoria e dobbiamo solo proseguire su questa strada.