Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Cappa e Zanandrea i migliori in campo, bene anche Kastrati e Ndiaye

L'attaccante giallorosso segna il terzo gol in tre partite. Valeau tuttofare. Il difensore della Juventus non sbaglia un intervento e stravince il duello con Scamacca.



Riccardo Cappa © Gazzetta Regionale

ROMA

Assi 6: Sorpreso sul suo palo in occasione del gol juventino, si fa sempre trovare pronto

Testa 6,5: Più bloccato rispetto alle due partite precedenti, se la cava egregiamente sulle avanzate del gigante Goh

27’st Rizzi sv

Pellegrini 6,5: Si vede poco nel primo tempo, ma nel quarto d’ora che gioca dopo il vantaggio juventino è il primo a suonare la carica dei suoi. 

24’st Petruccellisv 

Kastrati 7: L’unica pecca è che si fa passare alle spalle Kean nell’azione del gol bianconero. Nel resto del match, non sbaglia un intervento neanche a pagarlo oro. Una garanzia. 

Valeau 6,5:Esterno basso, mediano, mezzala: dovunque Coppitelli lo posizioni a lui non fa differenza. Cuore e acciaio. Titolare imprescindibile. 

Cargnelutti 6: Avolte appare spaesato e sembra che il pallone che gli scotti tra i piedi. Comunque ordinato. 

Meadows 6,5: Nel primo tempo è uno dei giallorossi più attivi e mette sempre in apprensione ladifesa avversaria  con le sue avanzate. 

30’st Foresi sv 

Marcucci 6,5: Ammonitonel primo tempo per proteste, Coppitelli lo sostituisce in vista 

del match digiovedì. 

1'st Spirito 5,5: Pochi stop riusciti, molti appoggi sbagliati. Sicuramente meglio in fase di non possesso palla.

Scamacca 5,5: Troppo spesso svogliato e lezioso, spreca due buone occasioni da rete. In semifinale dovrà tornare protagonista. 

Antonucci 5,5: E’quello che più di tutti sembra avere già la testa alla semifinale. Si accendead intermittenza. 

3’st D’Orazio 6: Classe2000, entra in campo e si fa sempre trovare dai compagni che sfruttano subito la sua velocità. 

 IL MIGLIORE 15’stCappa 7: Ormai ogni palla che tocca si trasforma in oro. Che il suo sia stato un cross lungo o un tiro sbagliato poco importa: con il terzo gol consecutivonella Final Eight regala alla Roma il primato nel girone.

Amadio 5,5: Non riesce ad entrare mai in partita: la sostituzione con Cappa si riveleràdecisiva. 

 All. Coppitelli 6,5: Può godersi la squadra tecnicamente più forte e che, se riesce a giocare pallaterra può mettere in difficoltà chiunque. Senza dimenticare la fortuna di potersfruttare un Cappa in stato di grazia.   


Gianmaria Zanandrea  © Gazzetta Regionale

JUVENTUS 

Dani 6: Poco impegnato dagli attaccanti giallorossi, incolpevole sul gol di Cappa. 

Ghidoni 6: Si spinge poco in avanti ma quando la Roma attacca non sbaglia mai la posizione incampo. 

Trippaldelli 5,5: L’intraprendenza non gli manca, ma i giallorossi dalla sua parte non gli lasciano spazio. 

IL MIGLIORE Zanandrea7: Lottare, saltare e sgomitare contro il gigante Scamacca non è il lavoro più semplice del mondo. Lui se la cava divinamente e strappa applausi ad ogni intervento. 

Bianchi 6,5: Meno appariscente del suo compagno di reparto ma comunque preciso negli interventi. 

Ndiaye 6,5: Si vede a tratti ma quando alza la voce a centrocampo, è la Juve a fare lapartita. 

Galtarossa 6,5: Unurugano sulla destra soprattutto nel primo tempo. A volte, però,  pecca di egoismo. 

Merio 5,5: Tocca pochissimi palloni. Sicuramente non è stata una di quelle partite da raccontareai nipoti. 

1’st Mastropietro 6: Entra e da vivacità alla manovra offensiva della Juve. 

Mancini 5,5: Ipalloni toccati si contano sulla punta delle dita, annullato da un superKastrati. 

(1’st Kean 6,5):  La prima palla che tocca la mette in reteda bomber vero. Chapeau. 

Laneve 6: Preciso in fase d’impostazione, meno convincente negli ultimi sedici metri. 

11’st Bona 5,5: In venticinque minuti non regala spunti degni di nota. 

Goh 6: Quando decide di spingere sull’acceleratore fa paura. Per fortuna della Roma, giocaspesso con il freno tirato. 

18’st Casasanta sv

All. Gabella 6: La predominanza fisica della sua Juve in molti tratti della partita ha messo indifficoltà la Roma. Potrebbe essere un fattore positivo in chiave Scudetto. 

 ARBITRO Zingarelli diSiena 6 La partita tutto sommato, scorre via liscia e lui la gestisce con estrema facilità.