Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Carinci, Botti: la Vis Artena sbanca il Catena

Un Atletico 2000 senza stimoli viene battuto dai rossoverdi che ora puntano a non disputare i play out



29a Giornata
0 - 2

MARCATORI R. Carinci 43’pt, Botti 13’st rig

ATLETICO2000 Scevola, Apolloni, Santi (18’st Di Luozzo), Palombo (34’stTosto), Fugazzaro, Benvenga, Porcaro, Quercia (23’st De Deo),Faustini, Angelino, Corsi (17’pt Anedda) PANCHINA Santopadre, DeMei, Lippi ALLENATORE Boncori 

VISARTENA Greci, Vincenzi, Farruggio (26’st De Cinti), Fiore (43’stCampagna), Coculo, R. Carinci (22’st Silvestri), Ghigi, Mazzoni(46’st F. Carinci), Grelloni, Botti (39’st Mariani) PANCHINA DeSantis ALLENATORE Granieri 

ARBITROTruini di Latina 

NOTEEspulso Angelino (A) al 30’st per proteste Ammoniti Palombo,Mazzoni, Benvenga Angoli 4-3 Rec 0’pt - 4’st


Carinci, suo il vantaggioNel calcio gli stimoli contano. Lo sa bene l’Atletico 2000 diBoncori che chiude con un ko il cammino casalingo stagionale,perdendo di fronte al pubblico amico con un risultato all’inglesecontro i rossoverdi della Vis Artena, guidati dal tecnico della primasquadra Mirko Granieri, nel disperato tentativo di tirarsi fuoridalla lotta playout, conquistando invece la salvezza diretta. Padronidi casa che, malgrado il risultato, hanno provato a mettere in campogrinta ed energia fino all’ultimo, pur non avendo più grossiobiettivi da perseguire a livello di classifica. Al contrario, iragazzi arteniesi coltivano ancora l’ultima flebile speranza discavalcare l’Almas nell’ultimo turno in programma sabato 11Aprile, sebbene i biancoverdi ospitino un Albalonga ormai salvagrazie all’ottimo apporto in panchina del tecnico Ronconi, cheandrà comunque a Ciampino per giocarsi gli ultimi 90° delcampionato con grande professionalità. Dal canto suo, la squadra diGranieri ospita un Tor Sapienza che, come i biancoblu castellani, nonha più grossi obiettivi in questo campionato, anche se le gare vannogiocate tutte fino al triplice fischio finale. Un applauso va fatto,quindi, ad entrambe le compagini per aver dato tutto anche in questo“mercoledì di campionato”, valevole per la penultima giornata diuna stagione davvero ricca di emozioni. La prima occasione del match capita sui piedi di Grelloni, ma ilbravo fantasista d’Eccellenza non trova la porta (6’). Episodiodubbio due minuti più tardi, quando i giocatori di Granieri chiedonoa gran voce il goal, sugli sviluppi di un’azione convulsa in areadi rigore biancorossa, asserendo che il pallone abbia varcato lalinea bianca. Truini lascia proseguire. Sfortunato il pur bravo esimpatico tecnico dei padroni di casa, che al 17’ si vede costrettoa sostituire Corsi, vittima di una contusione al ginocchio in unfortuito scontro aereo con un avversario, con Anedda. Il punteggio sisblocca solo in chiusura di tempo, con il colpo di testa vincente diR. Carinci, sugli sviluppi di una punizione battuta da Grelloni(43’). La ripresa si apre subito con il tentativo da palla inattivadi Angelino, con la sfera che termina sopra la traversa di Greci. LaVis Artena trova il raddoppio al 13’, grazie al penalty realizzatoda Botti e precedentemente assegnato dall’arbitro pontino (che hadiretto in maniera corretta, risultando sempre presente nei pressidell’azione di gioco, ndr) per l’ostruzione di Benvenga proprioai danni del numero 11 in maglia gialla. Pur sotto di due reti,l’Atletico prova a riorganizzarsi nel tentativo di riaprire ilmatch, ma i ragazzi di Boncori non vi riescono e dunque a trionfaresono i rossoverdi, che ora proveranno ad evitare i playout, sebbenela sest’ultima posizione garantirebbe loro quantomeno il vantaggiodi poter giocare in casa lo spareggio salvezza e di poter contare sudue risultati utili. D’altro canto (con la gara di Anzio alleporte), è già partita invece la ricerca di nuovi talenti ’98 dainserire nella prossima rosa della Juniores Elite in casa Atletico,che sarà ancora una volta guidata dal bravo Daniele Boncori, nellasperanza di agganciare il treno buono delle finali, come accaduto giàqualche stagione fa.