Notizie
Categorie: Allievi Fascia B

Carlino, con una doppietta, trascina il Selva dei Pini ai quarti di finale

Niente da fare per il Fregene che cade per 5-2 contro i rossoneri



MARCATORI 10'pt Rivelli (F), 15'pt Codispoti (SP), 21'st Fiorelli (F), 36'st Ricci (SP), 7'st e 10'st Carlino (SP), 15'st Casiello (SP)
FREGENE Ferrari, Baffalo (13'st Bevilacqua), Santoboni, Tosi (5'st Quaresima), Buffone, Fiorelli, Bricca, Garav (5'st Polito), Purpi, Romano (17'st Stefanucci), Rivelli PANCHINA Mirti, Englaro, Ricciutelli ALLENATORE Delle Fratte
SELVA DEI PINI Rossi (1'st Bonomo), Piloti (33'st Rosa), Naccarato, Furcolo, Ricci, Croce, Carlino (20'st Iannucci), Medei (25'pt Cicatiello), Codispoti (36'st Lupo), Casiello, Gallo (31'st Faticanti) PANCHINA Fava ALLENATORE Loscalzo
ARBITRO Lazazzera di Ostia
NOTE Ammoniti Fiorelli, Quaresima, Croce, Codispoti, Casiello. Rigore sbagliato al 34'st da Romano (F). Rec. 2'pt – 3'st

Match decisamente combattuto, almeno nella prima frazione di gioco, tra Fregene e Selva dei Pini. Ottanta minuti in cui le due formazioni si sono giocate l'accesso ai quarti di finale e, da quanto visto in campo, i rossoneri hanno meritato a pieno la qualificazione alla prossima fase trascinati da quel Carlino che si sta rivelando come una delle sorprese più belle del torneo.

Primo tempo pirotecnico. Quattro gol e tante emozioni. Ecco il riassunto perfetto della prima frazione di una gara che si accende sin dai primissimi minuti grazie ad un guizzo di Rivelli che porterà i suoi in vantaggio dopo appena dieci minuti. Lo svantaggio non scompone però il Selva dei Pini che, dopo una manciata di minuti, agguanterà il pari con Codispoti bravo a sfruttare la non perfetta uscita di Ferrari su un lungo lancio dalla trequarti. Le squadre si affrontano a viso aperto e a giovarne è soprattutto il pubblico presente che si gode lo spettacolo. Al ventunesimo arriverà così il nuovo sorpasso del Fregene che centra il 2-1 con un bel destro ad incrociare di Fiorelli. Il Selva dei Pini, come dimostrato anche nel match contro la Pescatori Ostia, non è squadra da sottovalutare. Ecco così che l'undici rossonero agguanterà il pari proprio in chiusura di primo tempo. Ricci, sul versante destro, dal lato corto dell'area di rigore del Fregene calcia una punizione che si insacca sotto l'incrocio del secondo palo scavalcando un non impeccabile Ferrari.

Kevin Carlino del Selva dei PiniCarlino chiude i giochi. Nella ripresa il Selva dei Pini salirà in cattedra trascinato dalle giocate e, soprattutto, dai gol di quel Carlino che si è ancora una volta confermato come una delle sorprese più belle del torneo. Dopo soli sette minuti infatti Codispoti verrà atterrato in area e, dal dischetto, andrà proprio Carlino che non lascerà scampo a Ferrari per il momentaneo 3-2. Tre minuti più tardi poi sarà ancora l'esterno rossonero a festeggiare questa volta con una delle sue solite progressioni sulla destra e, dopo aver saltato un paio di giocatori, insacca inesorabilmente il pallone che vale il 4-2.

Giornataccia per il Fregene. A chiudere poi la giornataccia per i ragazzi di Delle Fratte ci saranno gli ultimi venticinque minuti di gioco. Al quindicesimo della ripresa il Selva dei Pini centra addirittura il gol del 5-2 con Casiello che, in maniera decisamente rocambolesca, trova la deviazione vincente su una punizione del solito Ricci. Ultima nota stonata di giornata per il Fregene sarà il penalty fallito al trentaquattresimo da Romano che calcerà a lato chiudendo così di fatto le speranze qualificazioni per i suoi.