Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Carlisport Cogianco, parla bomber Borsato: "Finalizzo il lavoro della squadra"

Dopo la vittoria di Acireale, la formazione castellana si prepara all'esordio casalingo. Il pivot: "Spero in un pubblico numeroso"



Luiz Henrique Borsato (Foto © Bocale)Ha iniziato la sua avventura con la maglia della Carlisport Cogianco nella maniera che meglio conosce. Luiz Borsato è andato subito a segno due volte nella gara d’esordio in A2 della squadra di mister Mauro Micheli ad Acireale. "Il mio ruolo è quello di far gol, ma non potrei rendere al massimo senza l’aiuto di tutta la squadra – dice il pivot -. Sono contento per il risultato ottenuto in Sicilia, era importantissimo iniziare con una vittoria". Il 6-2 conclusivo (timbrato anche dalla doppietta di Everton e dai gol di Lucas e Paulinho) non racconta in pieno delle difficoltà avute durante il match. "Siamo andati anche sotto nel primo tempo, ma questo è normale perché nella nostra categoria, se si abbassa un attimo il ritmo, c’è un avversario pronto a colpirti – spiega Borsato -. Siamo stati bravi a reagire e a recuperare la giusta concentrazione, poi nel secondo tempo abbiamo gestito bene il match e aumentato il vantaggio". La Carlisport Cogianco, comunque, è consapevole del ruolo che le è stato affidato in questa stagione. "Sappiamo di avere delle qualità importanti, ma quello che conta – rimarca l’attaccante – è dimostrarle sul campo. I discorsi teorici non contano nulla e soprattutto non serve pensare ai traguardi da raggiungere a fine stagione: dobbiamo concentrarci su ogni singola partita, volta per volta". Sabato (ore 16) arriva l’esordio al PalaCesaroni di Genzano: l’avversario sarà un’altra squadra siciliana, il Catania. "Ci hanno “spiato” sabato scorso – sorride Borsato -, mentre personalmente conosco poco di loro se non qualche nome dei loro giocatori. Se ci sarà un pizzico di emozione per l’esordio a Genzano? Forse sì, ma dobbiamo ricordarci che ogni gara in serie A2 presenta un rischio e quindi non possiamo pensare ad altro che a dare il massimo e cercare di battere il nostro avversario. Spero – conclude il pivot – che ci sia tanta gente al palazzetto e che la squadra possa regalare a loro, alla società e a tutto l’ambiente una bella vittoria".