Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Carlisport Cogianco, parla Giannone dopo il ko contro il Salinis

Il numero uno castellano: "Una sconfitta che brucia, ma ora ricompattiamoci e ripartiamo"



Domenico GiannoneLe sue parate nelle sfide con Belvedere e Salinis sono valse solo un punto. Il fatto che sia stato tra i migliori in campo sia con i calabresi che con i pugliesi non può essere una consolazione per Domenico “la pantera di Catanzaro” Giannone, estremo difensore della Carlisport Cogianco che ha subito sabato scorso la prima sconfitta stagionale contro il Salinis, passato al PalaCesaroni di Genzano col punteggio di 4-3. Inutile la doppietta di Borsato (salito a quota dieci gol), ininfluente la prima gioia stagionale di Boaventura (poi macchiata dall’ingenuo fallo che ha causato il tiro libero e dal “rosso” nel concitato finale): lo scontro diretto è andato ai pugliesi e ha fatto precipitare la Carlisport Cogianco al sesto posto in classifica. "Una sconfitta che brucia – ha detto Giannone a fine gara – perché dopo il primo svantaggio, eravamo riusciti a raddrizzarla e portarla dalla nostra parte reagendo alle indisponibilità che avevamo (fuori Ippoliti e Vizonan per squalifica ed Everton per infortunio, ndr). Purtroppo abbiamo commesso troppe disattenzioni nel secondo tempo e alla fine un tiro libero ci ha condannati. Anche con la mossa del portiere di movimento, che per esempio a Belvedere ci aveva evitato la sconfitta, non siamo riusciti a riacciuffare il Salinis. Dopo il pareggio in terra calabrese – conclude il concetto “la pantera” - avremmo voluto un altro risultato, ma ora dobbiamo voltare pagina". Anche perché all’orizzonte c’è la sfida assai delicato sul campo dell’Augusta terza in classifica da affrontare sicuramente senza Ippoliti e Boaventura, squalificati. "Qualcuno rientrerà – sospira Giannone -, ma al di là di chi ci sarà dovremo cercare di riscattarci e conquistare tre punti che sarebbero fondamentali. Sappiamo che sarà un match durissimo, vogliamo dare il massimo: ricompattiamoci e ripartiamo. Il campionato, comunque, è molto equilibrato e le sorprese sono dietro l’angolo". Per la prima volta in stagione mister Micheli lo ha confermato tra i pali (finora c’era stata sempre alternanza con l’ottimo Del Ferraro). "E’ importante per me avere continuità, sarei stato più felice se avessimo conquistato i tre punti nelle ultime due gare".