Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Carlisport Cogianco, riecco Fusari: "Con il Catanzaro sarà dura"

Parla l'ala-pivot: "Ho avuto un periodo difficile, ma adesso le cose vanno meglio"



Cristiano Fusari a segno con l'EracleaHa passato un periodo personale poco brillante. Ma ora la Carlisport Cogianco sembra proprio poter contare anche su di lui in questo delicatissimo finale di stagione. Per Cristiano Fusari, ala pivot classe 1991, il gol contro l’Eraclea (il sesto degli undici complessivi segnati dalla squadra di mister Valerio Bernardi, all’esordio casalingo sulla panchina della Carlisport Cogianco) è stato un segnale incoraggiante. "Ho avuto un infortunio e poi una serie di problemi – dice Fusari -, ma ora le cose vanno meglio e spero di poter dare un contributo a questa squadra". Sul match con l’Eraclea il commento è abbastanza semplice. "Abbiamo affrontato con il giusto atteggiamento questa partita, come era già successo contro la Roma Torrino. Sono contento della mia prestazione, ma ancora di più per quella della squadra che deve pensare a migliorare settimana per settimana". Il problema è che mancano tre partite alla fine: la Carlisport Cogianco è tornata da sola al secondo posto (stante il turno di riposo della Futsal Isola), ma l’Atletico Belvedere rimane in vantaggio di tre punti, anche se la squadra castellana non deve smettere di sperare. "E’ chiaro che non dipende da noi e che per festeggiare avremmo bisogno di vincerle tutte e vedere il Belvedere commettere un passo falso – ricorda Fusari -, però non possiamo altro che concentrarci sulle nostre gare e poi tirare le somme alla fine della stagione". Roma Torrino e Eraclea non sono stati avversari terribili, ma aver collezionato 18 gol fatti e nessuno subito può essere comunque un segnale. «Il fatto di non aver preso reti – osserva Fusari – non credo sia un caso: ora c’è più cattiveria nella fase difensiva, lottiamo tutti su ogni pallone e abbiamo una maggior fiducia». All’orizzonte c’è un test severo che potrà dare risposte significative. "A Catanzaro sarà molto dura – dichiara Fusari – perché già all’andata ci misero molto in difficoltà e si dimostrarono una squadra rognosa e di buona qualità. Oltretutto giocheranno in casa e vorranno fare una grande partita, ma noi siamo in una buona condizione mentale e fisica e contiamo di poter vincere ancora".