Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Carlisport, il diktat di Musti: "Ripartire con rabbia"

Parla il tecnico castellano dopo la sconfitta casalinga contro la Lazio



Alessio Musti (Foto © Bocale)La Carlisport Cogianco si sta ancora leccando le ferite di un anticipo (televisivo) del venerdì che è stato davvero come un cazzotto in pieno volto: il rocambolesco (e meritato) 2-3 con cui la Lazio si è imposta al PalaCesaroni di Genzano ha fatto davvero male agli uomini di mister Alessio Musti che, però, come sempre ci mette la faccia.

"Nel primo tempo siamo stati troppo sotto ritmo, adeguandoci a quelli della Lazio e non riuscendo a portare una pressione troppo convinta. Nella ripresa siamo scesi in campo con troppa ansia addosso e ci è mancato sempre quel pizzico di lucidità decisivo nei momenti giusti. Tra l’altro c’è il dato molto negativo della doppia inferiorità numerica non sfruttata e anzi costataci anche una rete. Insomma un risultato che ci riporta rapidamente coi piedi per terra e che, a mio parere, è stato frutto della frenesia e della troppa voglia di vincere questa partita, oltre che di un atteggiamento poco maturo".

Dopo le reti di Pol Pacheco e Luizinho, è andato in scena un minuto finale di autentica follia: rete di Nardacchione in inferiorità numerica, pari di Waltinho venti secondi dopo (con la mossa di Luca Ippoliti come portiere di movimento) e incredibile rete del 2-3 di Gioia direttamente dalla sua metà campo e sulla sirena. "Ma sicuramente rifarei la mossa del portiere di movimento dopo il 2-2 perché anche la squadra mi aveva trasmesso quel pensiero – assicura Musti – Purtroppo non è andata bene, ma ora dobbiamo guardare avanti". Musti non vuole che venga buttato tutto quello che di buono è stato fatto in questa prima parte di stagione. "Sento di difendere questa squadra e sono convinto che tutti insieme reagiremo con rabbia a questa sconfitta. Mi auguro che tutto l’ambiente sia compatto, forse questo è uno schiaffone che ci serviva".

Nel prossimo turno la Carlisport Cogianco farà visita a un avversario di spessore, anche se reduce da una pesante sconfitta. "Il Corigliano in casa è un’autentica ammazza-grandi, si farà un altro sport per la superficie e le dimensioni del campo, ma sono certo che vedremo una Carlisport Cogianco all’altezza".