Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Carmassi salva l'Arce, a Sezze finisce 1-1

Ai padroni di casa non basta la rete Coia. A tempo praticamente scaduto l'undici di Nanni agguanta il pareggio



25a Giornata
1 - 1

MARCATORI: 34’ st Coia, 47’ st Carmassi
CALCIO SEZZE: Pastro, Colongi, Pecorilli, Cece, Martelletta, Di Trapano, La Valle, Pestrin, Coia (38’ st Lisi), Medoro, Rapone.PANCHINA Morichini, Antonucci, Manni, Rieti, Perna, Ciotti. ALLENATORE Gaeta
ARCE Maffeo, Zazza, Di Folco, Tomassi, La Manna, De Angelis (32’ st Teodoro), Massaro (44’ pt Pescosolido), Izzo (18’ st Di Pastena), Carmassi, Corsetti, Reali. PANCHINA Del Duca, Di Sarra, Del Giudice, Guida. ALLENATORE Nanni
ARBITRO Francesca Capone di Cassino Assistenti: Ventre e Di Maola di Cassino
NOTE: Ammoniti: Pestrin, Di Trapano, Coia, Zazza, Corsetti. Recupero: pt: 3’; st:

Image titleOccasione persa per il Calcio Sezze, che nello scontro diretto di alta classifica viene raggiunta al 92’ dall’Arce, al termine di una gara sofferta ma che forse si poteva chiudere in anticipo. Prima della gara doveroso ricordo di Salvatore Di Lenola, “Zi’ Lollo”, storico custode dello stadio “Tasciotti” recentemente scomparso: il Calcio Sezze ha voluto, oltre al minuto di raccoglimento prima del match, organizzare una piccola cerimonia in ricordo di Lollo. A premiare suo figlio Giancarlo è stato Marco D’Ambra, bomber del Sezze negli anni ’80 particolarmente legato a Di Lenola. Dopo il toccante momento la parola è passata al campo: Gaeta in avvio deve fare a meno dell’infortunato Berti, degli squalificati Stefanini, Scuoch e Petrussa, mentre Antonucci e Ciotti, ancora non al meglio, iniziano la gara dalla panchina. L’Arce parte forte cercando di spaventare i rossoblu: al 7’ Carmassi si invola, supera in velocità Martelletta e si presenta tutto solo davanti a Pastro, che è bravo a restare in piedi e a respingere la conclusione dell’attaccante ciociaro. Al 14’ azione di contropiede del Sezze orchestrata da Rapone che porta al tiro Coia, la cui conclusione di sinistro è controllata senza problemi da Maffeo. Al 18’ punizione pericolosissima di Coia dal limite che termina a lato di un soffio, mentre al 22’ a provarci dal limite è Tomassi, ma la palla non trova lo specchio della porta. Il Sezze prende coraggio e al 37’ si fa pericolosa dalle parti di Maffeo: Coia attira la difesa su di sé e serve l’accorrente Pestrin che ci prova dal limite con una rasoiata che sfiora il palo. La ripresa si apre subito con un brivido: la punizione di Reali termina a lato con Pastro comunque sulla traiettoria. Al 18’ Maffeo sbaglia il tempo di intervento sul cross di Coia, ma Rapone non riesce ad approfittarne. La risposta dei ciociari arriva al 28’ con Corsetti, che parte da netta posizione di fuorigioco, controlla con un braccio e conclude trovando pronto Pastro alla chiusura in calcio d’angolo. Sul capovolgimento di fronte Sezze spreca un’ottima occasione quattro contro tre, con Pestrin che sbaglia l’ultimo passaggio per mettere Coia davanti a Maffeo. La gara si sblocca al 34’: Coia rimedia l’ennesima punizione dal limite e stavolta, dopo due tentativi falliti, batte Maffeo portando in vantaggio i suoi. L’Arce si scopre e Sezze potrebbe punirla: al 41’ su assist di Medoro Martelletta rischia di chiuderla, ma il suo tocco in spaccata finisce a lato di un soffio. La beffa si consuma in pieno recupero, quando Carmassi, che sugli sviluppi di un corner, beffa Pastro dopo che quest’ultimo aveva chiuso sul colpo di testa di Corsetti. Finisce con un pareggio che lascia l’amaro in bocca, ma che permette ai rossoblu di mantenere la quarta posizione in solitaria del girone D.