Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Carmelino: "Convinto dal progetto del presidente"

Il tecnico della Juniores e neo responsabile delle giovanili dell'Unipomezia ci racconta com'è nata la collaborazione col club



Ha scelto l'Unipomezia accettandone la sfida, ambiziosa, proposta da Valter Valle Umberto Carmelino. L'ex tecnico di, tra le altre, Savio e Vigor Perconti, è stato chiamato dal presidente pometino per risollevare, in primis, la situazione della formazione Juniores e, in secondo luogo, per rilanciare il settore giovanile del club, fulcro della crescita della società. Progettualità anno dopo anno per portare l'Unipomezia dalla prima squadra in giù ad essere una delle realtà più importanti del panorama laziale. "Sono stato contattato da una persona di fiducia del presidente - esordisce - e da subito ho capito che il progetto che mi stava spiegando era molto interessante. Certo, ci sarà da lavorare, ma sono pronto a calarmi in questa nuova realtà". 


Carmelino (foto ©Lori)La Juniores Il punto di partenza è comunque portare fuori l'under 19 pometina dalla zona retrocessione. "Ho svolto finora solo un allenamento (giovedì ndr) e poi sabato abbiamo giocato a Cassino. C'è da lavorare, ma sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Per risollevarci da questa situazione ho chiesto loro innanzitutto di cercare di non prendere gol, soprattutto non commettendo errori che permettessero agli avversari di segnare. Devo dire che il Cassino ha giocato una bella gara e che il gol è tutto merito loro, quindi, per atteggiamento e voglia di fare sono soddisfatto dei miei. Anche per me è una situazione nuova, quindi devo ambientarmi in questa realtà. Ero abituato a lavorare con squadre cui si chiedeva di lottare per le zone alte, ma anche questo fa parte di un processo di crescita di tutto l'ambiente. Adesso, oltre a lavorare, dobbiamo pensare positivo. La classifica è molto corta e se qualcuna di quelle che ora è davanti dovesse perdere punti, potrebbe essere risucchiata. Non dobbiamo lasciare nulla al caso e provare a mettere insieme una serie di risultati positivi per uscire subito da questa zona di classifica". 


Giovanili dell'Unipomezia al lavoroIl settore giovanile "Arrivo in una realtà in cui ci sono già dei professionisti al lavoro, come Andrea Bussi e Roberto Leone. Abbiamo avuto già modo di confrontarci sulle mosse da fare per creare un polo molto forte con il settore giovanile. E' un po' come quando mi trovai a lavorare con l'Ostiamare, società dalla quale non ho ancora ricevuto risposta del perché del mio allontanamento, dopo dei risultati buoni a mio giudizio. Il presidente punta molto sulle giovanili, perché vuole che siano la base per creare una grande prima squadra. Cosa che sta già facendo. Si vede da tanti segnali che il presidente vuole creare qualcosa di importante. Io non ho mai visto una squadra di Promozione che va in ritiro sia per le gare in casa che per quelle in trasferta. Io cercherò di dare il mio apporto in questo staff già collaudato ed insieme proveremo, col lavoro, a realizzare questo bel progetto.