Notizie

Casilina: Caselli pronto a rilanciare il settore giovanile

Il nuovo direttore sportivo si dichiara subito ambizioso: "Tutti i regionali entro tre anni"



Caselli con il presidente CorattiIl presidente Umberto Coratti, giunto tra l’altro al 20esimo anno al timone del Casilina, aveva fatto una battuta provocatoria. «Se Cesare non mi porta nemmeno una categoria regionale lo caccio». Il dirigente in questione è Cesare Caselli, neo direttore sportivo del settore giovanile del Casilina e amico di vecchia data di Coratti. Che “accetta la sfida” del suo massimo dirigente e anzi rilancia. «Vado oltre quello che mi ha chiesto Umberto e dico che Casilina proverà a riconquistare tutte le categorie regionali nel giro di tre anni». Impresa dura, ma Caselli è un dirigente molto esperto che da anni lavora nel settore giovanile. L’ambiente del “De Fonseca”, poi, lo conosce benissimo. «Fui allenatore di squadre giovanili dal 1970 al 1983 in questa società – ricorda Caselli – e poi tornai dal 2006 al 2010 come direttore sportivo nel Casilina del presidente Coratti». Il nuovo settore giovanile, oltre alla presenza della Juniores regionale che giocherà con il nome di Libertas Casilina 1958 (stessa denominazione della Promozione dopo l’acquisizione del vecchio titolo della Giov. Hel.), conterà su due squadre Allievi provinciali (i fascia A di mister Settimio Provenzani e i fascia B di Antonio Bernardi) e su due squadre Giovanissimi provinciali (i fascia A di Rossano Sperati e i fascia B di Luigi Di Stante) oltre a tutti i vari gruppi del sempre florido settore Scuola calcio. «Sono fiducioso sulle possibilità dei nostri gruppi, anche se è ancora presto per parlarne – dice Caselli – Abbiamo qualche difficoltà numerica per il gruppo degli Allievi A, ma siamo convinti di riuscire a tirare fuori una squadra all’altezza della situazione».Intanto è già scoccato il momento dell’esordio per la Promozione di mister Damiano Casarola che, nell’andata del turno preliminare di Coppa Italia, ha pareggiato 2-2 sul campo del Torpignattara. Dopo il vantaggio locale Iacobelli e Sbraglia hanno ribaltato il risultato prima del calcio di rigore con cui i locali hanno centrato il definitivo pari. Ritorno domenica prossima al De Fonseca, calcio di inizio alle ore 11.