Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Cedial Lido dei Pini, Emanuele Cirilli: "Progetto ambizioso"

Il difensore centrale ex Fondi spiega: "Se ho deciso di fare questo passo importante è merito di mister Panicci e del direttore Zenga che mi hanno voluto fortemente"



Emanuele Cirilli Foto © Francesco CenciIl Cedial Lido dei Pini si appresta a disputare il suo primo campionato di Eccellenza. La prima mossa della dirigenza è stata la riconferma dell’allenatore Aldo Panicci che ha portato il sodalizio lidense dalla Prima Categoria al massimo campionato regionale. Di buon livello la rosa messa a disposizione dello staff tecnico, l’acquisto più importante è senza dubbio quello del difensore centrale Emanuele Cirilli. Il ragazzo di Nettuno, classe ’86, nella sua carriera ha giocato solamente campionati di serie D, nove. Ha iniziato nella stagione 2005/06 come giovane di Lega nel Morro d’Oro (25 presenze, 1 gol), l’anno successivo è passato al Campobasso (31, 2), poi due stagioni alla Nocerina (55, 2). Nel 2009 inizia il campionato con il Campobasso (11, 2) e a dicembre passa all’Atessa Val di Sangro (12). A gennaio 2011 parentesi tra i professionisti con la Sangiovannese. Nella stagione 2011/12 inizia a Gaeta (4) per poi passare a dicembre al Nissa (11). Nella stagione successiva inizia a Nissa (14) e a dicembre passa al Città di Messina (15). Nelle ultime due stagioni si avvicina a casa e difende i colori del Fondi (63,3).

Primo campionato in Eccellenza, cosa ti ha spinto ad accettare la proposta del Cedial Lido dei Pini? 

“Ho deciso di accettare questa nuova avventura perché qui al Lido il progetto è ambizioso e ci sono tutti i presupposti per fare bene”.

Queste le parole del difensore centrale Emanuele Cirilli che poi prosegue.

“Se ho deciso di fare questo passo importante è merito di mister Panicci e del direttore Zenga che mi hanno voluto fortemente e per questo li ringrazio. Ringrazio anche la società che ha fatto uno sforzo importante per farmi venire”.

In questi primi giorni di preparazione come ti sei trovato con i nuovi compagni? 

“Sono contentissimo di essere approdato in gialloblù Mi sono sentito da subito parte integrante della squadra, molti ragazzi sono miei grandi amici fuori dal calcio e mi hanno sempre parlato bene di questa famiglia che si era creata al campo e sono fortunato ora di farne parte anche io”.

Quello che andrete ad affrontare sarà il primo campionato per te e per il Cedial Lido dei Pini in Eccellenza, quali sono gli obiettivi personali e di squadra? 

“Quando si parla di obiettivi, preferisco parlare di quelli di squadra e credo che il nostro traguardo minimo è quello di mantenere la categoria. Siamo una neopromossa, siamo consapevoli che andiamo ad affrontare un campionato difficile ma la squadra è stata attrezzata per disputare un'ottima stagione”.