Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Cento volte Emanuele Romei

L'attaccante del Gioc Cocciano Frascati ci racconta l'emozione provata nel raggiungere il traguardo delle cento reti in carriera



Cento goal in carriera sono un traguardo che non molti possono affermare di aver raggiunto. Emanuele Romei è invece uno di questi: la punta del Gioc Cocciano Frascati ha infatti realizzato la centesima rete in carriera nel match perso in casa contro la Virtus Casilino, occasione per la quale l’attaccante ci racconta le sue emozioni per le cento reti realizzate soffermandosi inoltre sul bel inizio di campionato del Gioc Cocciano Frascati Emanuele Romei in azione


Emanuele, cento goal siglati in carriera sono veramente tanti. Che effetto ti ha fatto? Quale di questi cento ricordi con maggior affetto? 


"E’ stata un’emozione incredibile e al contempo un’enorme soddisfazione, anche se alla fine la mia rete non è bastata per evitare la sconfitta, la prima stagionale. Di queste cento 47 le ho realizzate con il Real Rocca di Papa e 53 con la maglia del Gioc Cocciano Frascati, tengo molto ad ognuna di esse ma se proprio devo sceglierne una dico quella realizzata su rigore quest’anno nel “derby” contro l’Atletico Monteporzio, che ci ha regalato poi la vittoria". 


Raccontaci di questo grande inizio di campionato da parte della tua squadra 


"Siamo partiti veramente a razzo, otto vittorie nelle prime otto partite. Poi è arrivato il pari esterno con il Real Rocca Priora e domenica la sfortunata sconfitta rimediata in casa contro la Virtus Casilino: non meritavamo di perdere, abbiamo creato almeno sei nitide palle goal ma la sfortuna ci ha voltato le spalle ed abbiamo perso. Adesso siamo primi in classifica a pari merito con l’Atletico Monteporzio, che è un’ottima squadra, ma la nostra rosa è stata costruita per ottenere il salto di categoria, e a quello punteremo fino alla fine".


Per concludere Emanuele, vuoi dedicare a qualcuno la tua centesima prodezza? 


Sì, dedico il goal ai miei compagni di squadra con i quali ho un ottimo rapporto, e alla mia ragazza, Caterina, che viene spesso a vedere le partite. Ed ovviamente una dedica speciale va anche a mio padre.