Notizie
Categorie: Lega Pro - Nazionali

Cerrai deferito per 20 giorni, la Lupa Roma multata di 6.700 euro

Questa la decisione della ​Sezione Disciplinare del Tribunale Fedarale Nazionale in merito al deferimento del 2 dicembre scorso



Alberto CerraiLa Sezione Disciplinare del Tribunale Fedarale Nazionale ha pubblicato la sua decisione in merito al deferimento del presidente della Lupa Roma Alberto Cerrai e della società Lupa Roma per responsabilità diretta: a seguito del patteggiamento la sanzione è stata stabilita in 20 giorni di inibizione per Cerrai e una multa di 6.700 euro per la società capitolina. Deferimento dovuto "per non aver depositato, presso la Commissione Criteri Infrastrutturali, entro il termine del 20.6.2014, il nulla osta del Prefetto a corredo dell’istanza per ottenere la deroga a svolgere l’attività per la Stagione Sportiva 2014/15 in un impianto non ubicato nel proprio Comune".


Questo il testo completo della decisione della Disciplinare:

Il Deferimento

Con provvedimento del 2, 12.2014 la Procura federale ha deferito il Sig. Alberto Cerrai, perla violazione dell’art. 1, comma 1 CGS vigente all’epoca dei fatti (oggi trasfuso nell’art. 1bis, comma 1 CGS) in relazione al Titolo II – Criteri infrastrutturali -, lett. A, punto 3), delSistema delle Licenze Nazionali per l’ammissione ai campionati professionistici di Lega Pro 2014/2015, pubblicato con Com. Uff. n. 144/A del 6.5.2014, per non aver depositato,presso la Commissione Criteri Infrastrutturali, entro il termine del 20.6.2014, il nulla ostadel Prefetto a corredo dell’istanza per ottenere la deroga a svolgere l’attività per laStagione Sportiva 2014/15 in un impianto non ubicato nel proprio Comune;

- la Società Lupa Roma FC Srl, per rispondere a titolo di responsabilità diretta, ai sensidell’art. 4, comma,1 CGS vigente all’epoca dei fatti (oggi trasfuso nell’art. 4, comma 1CGS) per il comportamento posto in essere dal proprio legale rappresentante.


Il Patteggiamento

Alla riunione del 15.1.2015 i deferiti e la Procura federale avevano convenutol’applicazione della sanzione ex art 23 CGS, con contestuale trasmissione dell’accordoraggiunto al Procuratore generale dello sport presso il CONI, così come espressamenteprescritto dal richiamato art. 23, comma 2, CGS di nuova formulazione.

Decorso tale termine, la Procura federale ha nuovamente trasmesso al Tribunale in data29.1.2015, il suddetto accordo.

In proposito, il Tribunale rilevata la correttezza e la congruità delle sanzioni indicate, haadottato la seguente ordinanza.

“Il Tribunale federale nazionale, sezione disciplinare,

rilevato che, prima dell’inizio del dibattimento, il Sig. Alberto Cerrai e la Società Lupa RomaFC Srl, hanno depositato istanza di applicazione di sanzione ai sensi dell’art. 23 CGS[“pena base per il Sig. Alberto Cerrai, sanzione della inibizione di giorni 30 (trenta),diminuita ai sensi dell’ art. 23 CGS a giorni 20 (venti); pena base per la Società LupaRoma FC Srl, sanzione della ammenda di € 10.000,00 (€ diecimila/00), diminuita ai sensidell’ art. 23 CGS a € 6.700,00 (€ seimilasettecento/00)];

considerato che su tale istanza ha espresso il proprio consenso il Procuratore federale;

visto l’art. 23, comma 1, CGS, secondo il quale i soggetti di cui all’art. 1, comma 1, possono accordarsi con la Procura federale prima che termini la fase dibattimentale diprimo grado, per chiedere all’Organo giudicante l’applicazione di una sanzione ridotta, indicandone la specie e la misura;

visto l’art. 23, comma 2, CGS, secondo il quale l’accordo è trasmesso, a cura dellaProcura federale, al Procuratore generale dello sport presso il Coni, che, entro i dieci giornisuccessivi, può formulare osservazioni con riguardo alla correttezza della qualificazionedei fatti operata dalle parti e alla congruità della sanzione indicata. Decorso tale termine, inassenza di osservazioni, l’accordo è trasmesso, a cura della Procura federale, all’organogiudicante che, se reputa corretta la qualificazione dei fatti operata dalle parti e congrua lasanzione indicata, ne dichiara la efficacia con apposita decisione. L’efficacia dell’accordocomporta, ad ogni effetto, la definizione del procedimento e di tutti i relativi gradi neiconfronti del richiedente.

Rilevato che, nel caso di specie, la qualificazione dei fatti come formulata dalle parti risultacorretta e le sanzioni indicate risultano congrue,


P.Q.M.


Il Tribunale federale nazionale, sezione disciplinare, dispone l’applicazione delle seguentisanzioni:

- inibizione di giorni 20 (venti) al Sig. Alberto Cerrai; 

- ammenda di € 6.700,00 (€ seimilasettecento/00) alla Società Lupa Roma FC Srl.

Dichiara la chiusura del procedimento nei confronti dei predetti”.