Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Certosa da impazzire! Demofonti stende il Savio

Bella vittoria per i ragazzi di Ranalli che portano a casa tre punti importantissimi



CERTOSA – SAVIO 3-0

MARCATORI Ricci aut 21’pt, Demofonti 24’pt e 41'st    

CERTOSA Tanturri 6.5 (21’st Gregnanin 6), Todino 6.5, Conti 6.5, Laurenti 6.5 (16’st Guglielmo 6.5), Cornacchia 6.5, Castaldi 6.5, Mugavero 6.5 (14’st Coico 6), De Luca 6.5, Demofonti 7, Guidi  6.5(20’st Mariotti 6), Proia 6 (34’st Costantino 6.5) PANCHINA Bucarelli, Errera ALLENATORE Ranalli 

SAVIO Scaramuzzino 5.5, Lorenti 5, Liviello 5.5, Falconieri 5.5 (1’st Tocci 5.5), Tomei 5.5 (34’st Valente 6) , Laurenti 6 (7’st Di Domenicantonio 6), Vecchiotti 5.5, Ricci 5.5 (24’st Almeida 5.5), Bruzzetti 5.5, Passeri 4.5, Grossi (26’st Sabbatini 55) PANCHINA Pirinu, Barbato ALLENATORE Bolic

ARBITRO D’Ascanio di Roma 2, 6

NOTE Espulso Passeri (S) al 32'st Ammoniti Lorenti, Ricci, De Luca, Tomei, Grossi Angoli 3-9   


Un'immagine di gioco ©GAZZETTAREGIONALE

Tris rotondo per il Certosa di mister Ranalli che s'impone tra le mura amiche per 3-0 contro il Savio e porta a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato. Per i biancoblu giornata no sia in termini di prestazione che di fortuna: se poi al tutto aggiungiamo un'inferiorità numerica dal 35' del primo tempo, bè allora è proprio un sabato da dimenticare. Dopo il pronti via i primi minuti sono tutti di marca Savio con i ragazzi di Bolic vicini al gol dopo neanche cinque minuti con una bella punizione di Ricci terminata alta di pochissimo. Il Certosa, dopo un inizio incerto, cresce con il passare dei minuti e risponde al 10’: Guidi scambia con Demofonti, entra in area dalla sinistra ma la sua conclusione viene ben respinta da Scaramuzzino. Al 16’ per gli ospiti ci prova  Passeri che da fuori prova il destro con Tanturri che non si fa sorprendere e devia in angolo. La partita è aperta ed equilibrata e al 21’ il Certosa si porta in vantaggio con l’autogol di Ricci che a seguito di un calcio d’angolo devia la sfera nella propria porta e 1-0. Gli uomini di Bolic accusano il colpo e tre minuti dopo i locali raddoppiano le marcature grazie a Demofonti che approfitta di un’indecisione di Scaramuzzino, raccoglie la sfera a due passi dalla linea e deposita in rete il 2-0. Da qui in poi si spegne la luce in casa Savio. I biancoblu s’innervosiscono e addirittura rimangono in dieci al 32’ per l’ingenua espulsione di Passeri che urla una brutta frase all’arbitro e il rosso diretto è praticamente automatico. Di male in peggio, due gol sotto e anche un uomo in meno. Con la cronaca passiamo subito alla seconda frazione che si apre con una grossa occasione per il Savio: Vecchiotti, dopo una grande azione personale sulla sinistra, fa partire un grandissimo cross sul secondo palo verso il neo entrato Tocchi che di testa incredibilmente spedisce alto per la disperazione della panchina. Passata la paura il Certosa prova a chiudere definitivamente i conti al minuto 11, con una bel diagonale di Guidi che si spegne sul fondo di un nulla. Rispetto al primo tempo i ritmi nella ripresa calano vistosamente: il Savio cerca il 2-1, ma il Certosa si difende molto bene e l’uomo in meno di certo non aiuta. La fase centrale della seconda frazione scorre via senza particolari sussulti, ma al 34’ è ancora il Savio a sfiorare la rete con il neo entrato Valente che potrebbe trovare la gioia personale con un bel colpo di testa a seguito di un corner, ma Laurenti respinge sulla linea. Il Savio ormai prova il forcing e come succede spesso il Certosa trova il gol in contropiede: Costantino centralmente illumina per Demofonti che controlla e fa partire un destro sul quale Scaramuzzino nulla può. Tre a zero, partita chiusa e tre punti in cassaforte per l’undici di Ranalli.