Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Chesne - Flores: esulta il Ladispoli, Villanova ko

La formazione di Marinelli segna in apertura e in chiusura di match



9a Giornata - 16 nov 2014
2 - 0

MARCATORI Chesne 5'pt, Flores 41'st 

LADISPOLI Ceccucci 6, Indino 6.5, Spina 6.5, Di Paolo 6, Spagnoletti 6, Veneziale 6, Battaiotto 6, Cesarini 6.5, Chesne 7.5, Flores 7, Palmigiani 6 (30'st Barbato 6) PANCHINA Stricchiola, Bonfigli, Calabresi, Di Giorgio, Surraco, Soccorsi ALLENATORE Marinelli 

VILLANOVA Alesiani 5, Campi 6, Veneruso 6 (37'st Summa 6), Cannizzo 5.5, Carugno 5.5, Tomei 5.5, Vespa 6 (14'st Meschini 6), Marini 6 (20'st Spinozzi 6), Giustiniani 5.5, Zuccari 5.5, Calabrese 5.5 PANCHINA D'Ippolito, Betti, Paris, Ragucci ALLENATORE Masi 

ARBITRO Asta di Viterbo, 7.5 

NOTE Allontanato Marinelli al 20'st (L). Ammoniti Palmigiani, Veneziale, Cesarini. Angoli 10-0. Rec. 1'pt - 3'st.


Ottima prova per il LadispoliAncora una prova maiuscola del Ladispoli di Marinelli, che grazie a due dei suoi giocatori migliori, Chesne e Flores, stende un Villanova molto attivo in campo ma incapace di creare veri pericoli alla porta di Ceccucci. Il resoconto della gara non può prescindere dalle brutte scene della ripresa, che macchiano la bella partita del Marescotti. Le inutili scintille fra i due (ottimi) allenatori, rischiano di far degenerare un match che solo grazie alla maturità dei ragazzi in campo, e al polso del direttore di gara, non si trasforma in una insensata rissa. 


Primo tempo Offensivo come sempre il Ladispoli di Simone Marinelli, che quest'oggi vede titolare il protagonista della gara di sette giorni prima: Francesco Chesne, in maglia numero nove a fianco di Kayro Flores. E proprio Chesne ricambia il tecnico della fiducia già al 5', con un nuovo colpo di genio. In occasione del secondo tiro dalla bandierina del match, l'attaccante, appostato sul bordo defilato dell'area piccola, inventa una girata alta che, a rimbalzare, termina appena sotto la traversa e fissa il vantaggio tirrenico. A questo punto il Ladispoli prova a mantenere il suo presidio sulla metà campo avversaria. Difficile per Vespa, Zuccari e Marini venir fuori e seminare la difesa, alta e scorbutica, del team di casa. Succede poco nel resto della frazione. Col passare dei minuti il baricentro del gioco si riporta sulla metà campo ma senza effetti significativi sul tabellino. Con la sostituzione di Veneruso, infortunato, mister Masi prova a rinforzare l'ossatura della squadra, inserendo Summa, libero di spaziare. Non c'è tempo però; la caccia al pari degli ospiti è rimandata alla ripresa.


Secondo tempo Non è il gioco a segnare la prima metà del secondo tempo, ma il nervosismo. Scintille fra le due panchine (e la tribuna) portano all'allontanamento di mister Marinelli, ma non del suo collega Masi, graziato. Attorno al 20' il gioco resta quindi fermo per consentire ai pacieri di raffreddare gli animi. Bravissimo il signor Asta di Viterbo a non perdere il controllo della situazione e riportare la partita di calcio al centro. Il match dunque riprende. La cronaca tuttavia non riporta azioni davvero rilevanti, nonostante l'energia spesa dai ventidue in campo. Si dispera al 38' Chesne, che non riesce a piazzare la sfera in rete in scivolata, su perfetto cross basso di Flores dalla destra. Al 41' papera macroscopica di Alesiani: Flores non ci pensa su due volte a impossessarsi della palla e infilare il 2-0 definitivo. Il triplice fischio sancisce la vittoria di un Ladispoli davvero in gran forma e ancora in cerca di rivali.