Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Chicco Spanu parla per la prima volta da mister del Prato Rinaldo

Intervista al neo tecnico capitolino: "Hanno scommesso su di me, prendendo un allenatore giovane ma pieno di entusiasmo"



Chicco Spanu, neo tecnico del Prato RinaldoIl Prato Rinaldo del nuovo corso riparte da Chicco Spanu che da pochi giorni è ufficialmente il nuovo tecnico della società presieduta da Michele Pandalone. L'allenatore, ex Casal Torraccia, parla per la prima volta in qualità di mister del sodalizio gialloblu.

Parla il mister. “Circa un mese e mezzo fa ho avuto il primo contatto con la società che ha chiesto informazioni e vagliato la situazione. Hanno sondato il terreno e dopo un po' di tempo, come un fulmine a ciel sereno, è arrivata una chiamata nella quale mi veniva chiesto un incontro. Ci siamo visti, ho parlato con la dirigenza e abbiamo trovato subito un'intesa di massima e un'ottima unione di intenti”. È così che è nato il progetto Prato Rinaldo che ripartirà da Spanu, dal Pala Gems e da un rinnovato spirito: “Mi ha reso felice la scelta del Prato Rinaldo. Mi sono stati fatti i complimenti per l'annata precedente e questo significa che si sono documentati sull'operato e che evidentemente ciò che avevo fatto li aveva convinti. Hanno fatto una sorta di scommessa con me, un discorso soprattutto motivazionale, andando a prendere un allenatore giovane ma pieno di entusiasmo. Allenare nel calcio a 5 e salire di livello è un sogno, oltre che un lavoro. Lo faccio per passione e poter essere chiamato da una società così mi riempie di orgoglio. Sono felicissimo e al tempo stesso molto responsabilizzato nei confronti di chi mi ha scelto. Prenderò una squadra che ha fatto benissimo: è un impegno importante e stimolante – continua Spanu -. Non mi è stato chiesto di vincere il campionato, ma di ridare serenità ad un ambiente che ha bisogno di riassettarsi. Lavorare bene, col sorriso e con l'impegno e trarre gioia dal lavoro: questi sono i dettami e la filosofia che seguiremo. Se poi arriveranno i risultati ovviamente sarà meglio, nessuno scende in campo per perdere. Nutro l'ambizione di fare bene e siamo già a lavoro per programmare con i miei collaboratori la stagione che verrà”.


La rosa e il mercato. A proposito di questo, proprio nella giornata di ieri sono state ufficializzate le prime mosse di mercato, con gli arrivi di De Filippis, Massimo e Taloni: “Sarà una rosa strutturata da senior di primissimo livello accompagnati da giovani importanti. L'obiettivo è anche quello di far crescere i ragazzi del settore giovanile che sarà anch'esso ben strutturato. È un lavoro nel quale detterò le linee guida e sarà coordinato alla prima squadra”.