Notizie

Chiusura anticipata delle metro e nuovi cantieri: così Roma si prepara Giubileo

Sistemazione di arterie centrali, Lungoteveri e Stazione di San Pietro, per un costo di 10milioni di euro. Dal governo, sbloccati altri 30milioni. E dal 16 ottobre, la metro chiude alle 22



Image title

Mancano esattamente due mesi alla prima ondata di pellegrini che si riverserà su Roma per l’apertura della Porta Santa che segnerà l’avvio ufficiale dell’Anno Santo straordinario, dedicato alla Misericordia. Si tratta di uno stanziamento per la cifra di circa 10milioni di euro che stamattina è stata firmata in Campidoglio da Ignazio Marino, prima di formalizzare le dimissioni dalla carica di sindaco.


Gli interventi di manutenzione stradale. I cantieri che vanno ad aprirsi da qui a breve fanno parte del più articolato Piano organico e coordinato degli interventi per il Giubileo ed andranno a riguardare la riqualificazione di una serie di zone-chiave presenti all’interno del territorio urbano della Capitale, intervenendo in maniera significativa sul traffico: da Via IV Novembre a  via Cesare Battisti passando per Largo Magnanapoli (dove si spenderanno 1milione e 300mila euro e si lavorerà su due lotti), i cantieri andranno a riqualificare  inoltre la riva sinistra del Lungotevere (Lungotevere Flaminio, Lungotevere delle Navi e Arnaldo da Brescia, Lungotevere Sangallo, Fiorentini, Altoviti e Augusta, Lungotevere Pierleoni e Tebaldi, Lungotevere Aventino e Lungotevere Testaccio, per una spesa di 6milioni e 260mila euro e lavoro su sei lotti) oltre alle adiacenze della stazione di San Pietro (dove si spenderanno 2milioni e 100mila euro e si porrà mano, in due lotti, a Piazza della Stazione, Via della Stazione di San Pietro, Via Innocenzo III, Via delle Fornaci, Piazza di Porta Cavalleggeri e Via dei Cavalleggeri. Nelle zone pavimentate da sampietrini si effettuerà la rimozione di quest’ultimi, si avrà la manutenzione del selciato e delle infrastrutture stradali. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, a proposito dei cantieri appena avviati, assicura il massimo impegno da parte del governo onde garantire un Giubileo che “sia un successo”. Proprio per tale motivo, De Vincenti ha affermato lo sbloccamento di ulteriori 30milioni di euro con il quale finanziare ulteriori interventi urgenti che diano la possibilità all’evento di riuscire al meglio.


I provvedimenti di Ama e Metropolitana di Roma. Il comunicato dell’Ama, al contempo, rende noto l’avvio di una serie di interventi paralleli che andranno a diserbare e ripulire via Aurelia nel tratto che va dallo svincolo del GRA a piazza San Giovanni Battista della Salle, via Baldo degli Ubaldi, via Angelo Emo, via Candia, circonvallazione Cornelia, via Gregorio VII e largo Porta Cavalleggeri, oltre alle strade consolari ricomprese nell’ambito dei percorsi giubilari: tali interventi dureranno fino all’alba del 16 ottobre, contemplando l’impegno di otto operatori supportati da spazzatrici e lavastrade. Sarà la polizia di Roma Capitale ad avvertire i cittadini di tempi e modalità circa transiti, soste e divieti in zona. A quanto annunciato infine dall’assessore dimissionario Stefano Esposito, a partire da domenica 18 ottobre e fino al 25 novembre circa, partiranno una serie di lavori di manutenzione straordinaria della metropolitana capitolina: tali lavori andranno a riguardare le linee A, B e B1, comportando la chiusura delle stesse alle 22, dalla domenica al venerdì, mantenendo invariato il prolungamento dell’orario di chiusura all'1.30 del sabato.